26 C
Foggia
14 Aprile 2024
Foggia Calcio

Tris Foggia Calcio, Giugliano battuto e sorride la classifica

Tre gol e tre preziosissimi punti per il Foggia Calcio che batte il Giugliano allo Zaccheria e si rilancia nella corsa al miglior piazzamento possibile per i playoff. La sconfitta del Pescara ha infatti ridotto a un punto il distacco dal terzo posto. Ma non è una questione di matematica, ma anche di impressioni. Già, perché il Foggia di Delio Rossi sembra iniziare a prendere una fisionomia. Certo, soffre in difesa, non fa adeguato filtro a centrocampo, per la prima volta nella stagione da l’impressione di poter essere costantemente pungente in attacco. Si verticalizza spesso a favore degli esterni, vero punto di forza della squadra, che denotano tempi di inserimento e idee chiare al servizio degli attaccanti. Sono proprio Costa e Garattoni le spine nel fianco del Giugliano, oltre a un Frigerio che nel secondo tempo ha acceso il turbo determinando il risultato.

PRIMO TEMPO – All’8′ il Foggia passa in vantaggio: lancio lungo dalla linea difensiva per Costa, ben inseritosi in area avversaria. L’esterno appoggia con un tocco al volo a Ogunseye, che segna col piatto. Il Giugliano reagisce con due angoli di fila che portano a un pericoloso colpo di testa di Sorrentino respinto dal portiere. Il Foggia risponde con tagli e inserimenti: al 13′ ancora Costa serve in profondità Iacoponi sul quale esce il portiere e salva opponendosi col petto. Da un portiere all’altro. Thiam deve volare al 23′ per evitare che il pallone calciato dal limite da Paulino si infili sotto il sette della sua porta. Poco dopo termina alta di centimetri la girata del giuglianese Sorrentino, bravo a coordinarsi spalle alla porta, pressato da un avversario, ma non preciso nella mira. Al 25′ ancora Foggia in verticale: lancio di Garattoni per Iacoponi, che in corsa di testa spedisce di poco a lato. I rossoneri sono forti sulle incursioni degli esterni, che entrano entrambi nell’azione del 29′ minuto. Garattoni mette sul secondo palo un invitante cross per Costa, che stacca prima dell’avversario ma di testa non centra il bersaglio.

SECONDO TEMPO – Foggia più farraginoso a inizio ripresa. Il Giugliano spinge e va vicino al gol al 10′ s.t. con Salvemini, bravo a calciare da terra un pallone che sbatte sulla traversa a portiere battuto. Al 17′ Kontek sfiora l’autorete deviando un tiro dello stesso Salvemini: palla a lato di poco. I giuglianesi sembrano pericolosi ma nel momento migliore subiscono un calcio di rigore per per atterramento in area del centrocampista Frigerio. Al 23′ s.t. dal dischetto realizza Petermann. Pochi secondi dopo Poziello Raffaele viene espulso per un colpo inferto a Frigerio, che diventa l’uomo in più per la squadra di Rossi. Dopo essersi procurato un rigore, al 27′ s.t. si ostacola con Ogunseye su un cross teso di Costa. Colpisce di testa l’attaccante, che manda a lato. Al 33′ è l’autore del terzo gol: Costa arriva sul fondo e mette in mezzo un pallone arretrato per Frigerio che col piatto supera il portiere. Al 37′ s.t. i contropiede Ogunseye di piatto sinistro manda di poco a lato con una conclusione dal limite. Poco dopo Peralta calcia alto da posizione defilata. Nel recupero Garattoni rimedia un evitabile rosso.

Potrebbero interessarti:

Canonico, pres. Foggia Calcio: “Per il tecnico soluzione interna. Società in autogestione”

Domenico Carella

Foggia-Melfi: i convocati

La Redazione

LA CRONACA – Il Foggia Calcio non brilla, ci pensa Sarno nel finale

Domenico Carella