12.1 C
Foggia
23 Febbraio 2024
Foggia Calcio

Greco concede il bis dal dischetto e il Foggia vince la 2ª partita di fila allo Zaccheria con il Perugia

[dropcap color=”#” bgcolor=”#” sradius=”0″]A[/dropcap]l termine di una partita elettrica, giocata a ritmi vertiginosi, il Foggia vince la seconda gara di fila allo Zaccheria e continua a coltivare sostanziose speranze di salvezza. Decide ancora Leandro Greco e ancora su rigore. Un penalty guadagnato da Mazzeo e arrivato nel momento più importante della gara

PRIMO TEMPO – Grassadonia sostituisce Kragl con Zambelli e lo spedisce a sinistra a formare la catena mancina con Deli. Per il resto, formazione confermata rispetto alla Salernitana. Nesta, tecnico del Perugia, inserisce Kouan (che all’andata fu autore di una doppietta nel 3-0 umbro del 27 dicembre) in mediana relegando in panchina gli acciaccati Kingsley e Falzerano. Squalificato Bianco, in cabina di regia c’è l’ex Carraro. Out per un problema alla caviglia Melchiorri, in avanti gioca la coppia Sadiq-Vido. Dopo dieci minuti di studio, tocca a Gerbo accendere la sfida con un taglio che non trova Iemmello pronto alla deviazione. Al 16’ Carraro cerca la soluzione a giro sul palo lontano, palla appena deviata in corner. Tra il 21’ e il 22’ due chance per i rossoneri: prima Iemmello raccoglie una respinta e dal limite conclude di sinistro con la palla che fa la barba al palo di Gabriel; un minuto dopo il portiere brasiliano neutralizza un mancino di Busellato. Si sveglia però il Perugia che conquista campo e tenta la via del gol prima con Vido che si accentra e strozza il destro senza impensierire troppo Leali, poi con Verre che in ripartenza salta un difensore e centra la base del palo con uno shoot preciso e insidioso. Un istante dopo, il Foggia è costretto al primo cambio con Loiacono che rimpiazza l’infortunato Zambelli (con Ranieri che sale sulla linea dei centrocampisti). Il tempo si chiude con un tiro di Deli neutralizzato a fatica da Gabriel.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre con Falasco al posto di Mazzocchi nel Perugia. Al 48’ imbucata di Vido per Sadiq che supera Leali in uscita ma si allarga troppo e conclude alto. Clamorosa palla gol per Busellato al 55’ dopo un errore in disimpegno di Kouan: da solo però il centrocampista rossonero cincischia e viene stoppato dalla difesa ospite. Replicano gli umbri con un’incursione di Rosi che però crossa fuori misura. Al 64’ Iemmello entra in area di prepotenza e batte: miracoloso il recupero di El Yamiq che stoppa la violenta conclusione del «9» dei satanelli. Al 67’ entra Galano per Deli e il Foggia passa al 3-4-3. Al 69’ Vido cerca di sorprendere Leali con una conclusione liftata che però il portiere rossonero controlla facilmente lasciando sfilare la sfera a fondo campo. Al 74’, come un lampo improvviso, ecco il rigore per il Foggia per un fallo su Mazzeo: tocca ancora a Greco che angola e non sbaglia. Lo Zaccheria esplode. All’81’ bel traversone di Falasco per Vido che cicca la palla. Il confronto esprime il suo apice di elettricità con il Grifo a caccia del pari e il Foggia a difendere il preziosissimo vantaggio. Il lob mancino di Galano al 95’ è il tentativo ultimo di chiudere la gara. Ma comunque l’arbitro fischia dopo sei minuti di recupero e i rossoneri si aggiudicano una partita fondamentale nella corsa alla salvezza.

FOGGIA CALCIO – PERUGIA 1-0
MARCATORI – 75’ Greco (r) (F)

FOGGIA (3-5-2) – Leali; Martinelli, Billong, Ranieri; Gerbo, Busellato (78’ Agnelli), Greco, Deli (67’ Galano), Zambelli (36’ Loiacono); Iemmello, Mazzeo. A disp.: Noppert, Tonucci, Arena, Ngawa, Cicerelli, Chiaretti, Boldor, Matarese, Sonnini. All. Gianluca Grassadonia
PERUGIA (4-3-1-2) – Gabriel; Rosi, Gyomber, El Yamiq (72’ Sgarbi), Mazzocchi (46’ Falasco); Kouan, Carraro, Dragomir (65’ Michael Kingsley); Verre; Sadiq, Vido. A disp.: Bizzarri, Perilli, Felicioli, Ranocchia, Cremonesi, Moscati, Falzerano, Han. All. Alessandro Nesta

ARBITRO – Aleandro Di Paolo della Sezione di Avezzano (L’Aquila)
ASSISTENTI – Oreste Muto di Torre Annunziata (Napoli) e Christian Rossi di La Spezia
QUARTO UOMO – Antonio Di Martino di Teramo
AMMONITI – 65’ Iemmello (F), 65’ Vido (P), 74’ Sgarbi (P)
ESPULSI – Tonucci dalla panchina al 77’
ANGOLI – 4/ 4
RECUPERO – 2’ / 6’
NOTE –

Potrebbero interessarti:

Verona-Foggia: sabato alle 20:30

La Redazione

Curiosate sul canale Sportube a voi dedicato…

La Redazione

Foggia calcio, Padalino: “Il Benevento? Non conta la classifica ma la voglia di portare a casa il risultato”

Gianpaolo Limardi