24.9 C
Foggia
9 Agosto 2022
Foggia Calcio

Il Foggia calcio supera di misura la Paganese nell’amichevole dello Zaccheria

[dropcap color=”#” bgcolor=”#” sradius=”0″]U[/dropcap]na vittoria sofferta per il Foggia nell’amichevole/allenamento allo stadio Zaccheria contro la Paganese, formazione che milita nella Lega Pro. Grassadonia si presenta con il 3-5-2, con il rientrante Deli (fuori dal 5 agosto) come mezzala e la coppia Galano-Mazzeo in attacco. Spazio anche a Noppert, Boldor e al reintegrato Rubin tra coloro che non hanno giocato molto sinora. L’ex assistente di Grassadonia, Luca Fusco, tecnico degli azzurrostellati, propone invece il consueto 4-3-3: assente ancora Musacci, torna il capitano Scarpa.

PRIMO TEMPO – Ritmi da cerimonia, complice anche il caldo sostenuto visto l’orario del confronto, e azioni pericolose con il contagocce nella frazione iniziale. A un soffio dal fischio d’avvio Mazzeo fallisce il gol a tu per tu con il portiere ospite Galli, che si ripete al 12’ in uscita su Galano, liberato sempre da Mazzeo dopo l’errore in disimpegno del centrale campano Piana. La risposta della Paganese si esaurisce nello shoot dal limite di Nacci di poco sopra la traversa. Un altro sprazzo di Foggia al 18’ con il tacco illuminante di Mazzeo per Galano che alza la parabola mancina: da lì in poi c’è ben poco da segnalare in cronaca con i rossoneri a cercare di far gioco senza imprimere però velocità al giro palla e i ragazzi di Fusco ad organizzare una difesa ordinata e quasi mai in affanno.

SECONDO TEMPO – Rivoluzione nella ripresa con Grassadonia che schiera una compagine composta da Noppert, Tonucci, Martinelli, Ranieri, Zambelli, Gerbo, Ramè, Cicerelli, Kragl, Gori e Mazzeo. Fusco riparte invece con gli stessi undici del primo tempo. Al 49’ Paganese vicina al vantaggio con Scarpa: Noppert si salva quasi sulla linea. Il successivo destro di Cicerelli non preoccupa Galli. Al 60’ anche Fusco dà spazio alle seconde linee con Carotenuto, Garofalo, Diops, Longo, Alberti e Gaeta chiamati sul terreno di gioco. Al 67’ altri quattro cambi per la Paganese (in campo resta solo Sapone della formazione iniziale) e Arena subentra a Ramé nel Foggia, con Gerbo che va a fare il play. Il ragazzo ex Bari va subito al tiro pericolosamente tre minuti più tardi. Squadre totalmente cambiate e maggiore frenesia con il Foggia che sblocca il risultato con il solito Mazzeo che al 78’ avanza e colpisce di sinistro dal limite non lasciando scampo a Santopadre. Il bomber lascia subito dopo il posto a Cavallini. All’80’ Tonucci affossa Amadio nell’area piccola: penalty decretato dall’arbitro Di Martino che però Alberti fallisce spedendo il piattone alla destra di Noppert. Il confronto si chiude praticamente lì (velleitario un tentativo del campano Amadio al 90’) con i rossoneri che superano la Paganese senza peraltro brillare.

FOGGIA CALCIO – PAGANESE 1-0
MARCATORI – 78′ Mazzeo (F)

FOGGIA (3-5-2) – Noppert; Loiacono (46’ Tonucci), Camporese (46’ Martinelli), Boldor (46’ Ranieri); Gerbo, Agnelli (46’ Zambelli), Ramé (67’ Arena), Deli (46’ Cicerelli), Rubin (46’ Kragl); Galano (46’ Gori), Mazzeo (79’ Cavallini). A disp.: Sarri. All. Gianluca Grassadonia
PAGANESE (4-3-3) – Galli (67’ Santopadre); Tazza (60’ Carotenuto), Piana (60’ Diops), Acampora (67’ Punzi), Della Corte (60’ Garofalo); Fornito (67’ Amadio), Sapone, Nacci (60’ Gaeta); Verdicchio (60’ Longo), Parigi (60’ Alberti), Scarpa (67’ Buonocore). A disp.: Cappa. All. Luca Fusco
ARBITROAntonio di Martino della Sezione di Teramo
ASSISTENTIAlessandro Cipressa di Lecce e Luigi Lanotte di Barletta
AMMONITI80’ Tonucci (F), 92’ Longo (P)
ESPULSI
ANGOLI 4 / 0
RECUPERO– / 3
NOTE

Potrebbero interessarti:

Pescara, mister Pillon: “A Foggia, aldilà dei moduli, ci vuole…”

La Redazione

CDS – Brindisi, mister Olivieri: “Complimenti al Foggia”

Domenico Carella

Cavallaro: “Foggia mi gasa”

Domenico Carella