27 C
Foggia
16 Aprile 2024
Foggia Calcio

Foggia Calcio, col Padova il primo crocevia del campionato. Turnover o qualcosa in più…?

Foggia Calcio, col Padova il primo crocevia del campionato. Turnover o qualcosa in più…?

[dropcap color=”#” bgcolor=”#” sradius=”0″]S[/dropcap]contro diretto per la salvezza. Basta questo per descrivere l’importanza di Foggia Calcio – Padova. I veneti sono a quota 5 punti in classifica, fuori al momento dalla zona retrocessione. Il Foggia Calcio annaspa a -5, non dentro ma ben al di sotto della stessa zona. Dopo le tre sconfitte consecutive contro Cotrone, Palermo e Pescara, perdere oggi allo Zaccheria aumenterebbe il distacco della rivale a un rotondo +13. Pareggiare cambierebbe poco, ma toglierebbe una giornata alla rincorsa. Vincere sarebbe un raggio di sole nelle difficoltà del campionato. Fondamentale, vincere, se si considera che domenica la partita di Benevento è di quelle proibitive. Foggiasport24.com

Ecco il primo crocevia della stagione. I rossoneri sono alla quinta giornata ma già non possono permettersi di perdere ulteriori punti. Ancor più contro avversari come il Padova, per livello e obiettivi “fratello” del Foggia. Vincere è una necessità perché il -8 è un fardello non ancora smaltito. Una pressione – ulteriore – per le esili spalle di un gruppo ricostruito in larga parte durante l’estate e alla ricerca dell’equilibrio necessario per avviare il motore. Foggiasport24.com

E c’è da gestire la piazza, umorale al limite dello schizofrenico nella normalità, figurarsi con tre sconfitte consecutive da digerire e una salvezza che dopo poche settimane di campionato sembra già essere un obiettivo lontano. Vincere. E si può, perché si gioca allo Zaccheria davanti ai quasi 8.000 abbonati che hanno dato fiducia più che incondizionata. Sì, si può perché, pur concludendo poco in porta, il Foggia ha dato confortanti segni di risveglio. Si può perché l’avversario è alla portata, come lo erano il Carpi e il Pescara (che occasione persa). Questo, però, non deve far passare il messaggio sbagliato. Questa sera non si giocherà una partita facile. Il Foggia rischia tanto, con il conseguente carico di pressione e tensione. Naufragare o rinascere. Non c’è altra alternativa. Foggiasport24.com

METEO – L’autunno si è presentato con vento fresco e temperature basse. Il calo si sentirà allo Zaccheria. La temperatura si attesterà attorno ai 14°C (la metà rispetto a quella registrata solo due giorni fa) ulteriormente abbassata dal vento di Tramontana che soffierà a 27 km/h da Nord. Altissimo il tasso di umidità pari all’80%. Foggiasport24.com

FOGGIA – A Iemmello e Rubin, ormai lungodegenti, questa settimana si aggiunge anche Arena, infortunato. Il tecnico Grassadonia convoca Rizzo ma dopo il lungo stop il calciatore non avrebbe ancora la condizione necessaria per giocare. Complice il turnover annunciato dall’allenatore, il Foggia potrebbe apportare alcuni cambiamenti allo “starting eleven”. Novità soprattutto tra centrocampo e attacco. Cicerelli è in vantaggio su Deli, Galano su Chiaretti. Sibillina la frase di Grassadonia. “Stiamo svolgendo prove di difesa a quattro”. Si potrebbe passare al 4-3-3? Foggiasport24.com

FORMAZIONE

Bizzarri
Martineli
Camporese
Loiacono
Kragl
Agnelli
Busellato
Zambeli
Cicerelli
Mazzeo
Galano

PADOVA – Il tecnico Bisoli ha annunciato il 3-5-2 in conferenza stampa. Probabile turno di riposo per gli esterni. In panchina Clemenza. Sarno in ballottaggio per un posto da titolare nell’undici di partenza. Lui è l’ex più importante del match. Foggiasport24.com

FORMAZIONE

Merelli
Contessa
Trevisan
Capelli
Ravanelli
Salviato
Belingheri
Cappelletti
Pulzetti
Bonazzoli
Capello

DIRETTAFoggiasport24.com seguirà per voi la partita con aggiornamenti live in diretta dallo Zaccheria, cronaca, pagelle e interviste. Clicca QUI per accedere alla pagina Facebook.

Potrebbero interessarti:

Parma fallito. Bencivenga libero. Lo riprende il Foggia?

La Redazione

Foggia Calcio, Di Bari: “Pensiamo alla Casertana ma a gennaio…”

La Redazione

L’ex Piccolo fa gol e costruisce gioco. Il Foggia Calcio perde 2-1 a Catania

Domenico Carella