18.6 C
Foggia
31 Marzo 2023
Foggia Calcio

Crotone super in attacco, il Foggia Calcio balla in difesa e perde 4-1

Crotone super in attacco, il Foggia Calcio balla in difesa e perde 4-1

[dropcap color=”#” bgcolor=”#” sradius=”0″]U[/dropcap]na sconfitta secca, pesante nel risultato. Il Foggia Calcio perde 4-0 a Crotone, in un match condizionato dalla qualità offensiva dei calabresi, bravi a realizzare gol di grande rilievo tecnico. Gli uomini dell’ex allenatore Stroppa trovano il vantaggio a metà primo tempo per poi dilagare ad inizio ripresa, approfittando di un Foggia poco reattivo in alcuni frangenti della partita. Ha inciso in parte anche la lunga lista degli infortunati dei rossoneri. Out per squalifica Galano (2 giornate) e Floriano (1), con quest’ultimo in partenza verso Bari. Infortunati Iemmello, Deli, Zambelli, Rizzo e Busellato. In panchina c’è il secondo Alessandro Russo per la squalifica rimediata da Grassadonia contro il Carpi. Novità nel 3-4-2-1 di partenza con Mazzeo titolare al centro dell’attacco al posto di Gori. Aggnelli a far coppia a centrocampo con il giovane play Carraro.

PRIMO TEMPO – La partita, condizionata dal gran caldo, vede il Crotone partire meglio. Al 5′ Bizzarri vola per togliere dal sette una punizione precisa di Firenze. Al 12′ ci prova Faraoni col sinistro, ma la palla si alza di poco sulla traversa. Il Foggia si difende per provare a ripartire e al 19′ per poco non approfitta di un errore del portiere. Cordaz perde palla in area di rigore, Cicerelli prima e Mazzeo poi, calciano rispettivamente sui piedi del portiere e di Sampirisi. Al 21′ un cross di Nalini non trova la deviazione precisa di Budimir, ben appostato al limite dell’area piccola. Al 31′ il vantaggio dei padroni di casa: Nalini crossa sul secondo palo, Faraoni calcia al volo col piatto destro e la palla passa sotto le gambe di Bizzarri. Al 43′ Tonucci sfiora ma non devia una punizione tesa di Kragl ma è solo Al 45′ Nalini in contropiede arriva a incrociare il destro dal limite, Bizzarri respinge.

SECONDO TEMPO – La ripresa di gioca a una sola porta. In pochi minuti il Crotone dilaga. Al 49′ il raddoppio: Firenze affonda verso l’area di rigore, la difesa non tampona e il centrocampista può calciare con il destro a giro nell’angolino. Inutile il tuffo di Bizzarri. Al 54′ il terzo gol, con un bel pallonetto di Nalini che beffa Bizzarri leggermente fuori dai pali. Al 64′, dopo 6 minuti di interruzione per un problema a una delle torri faro dello Scida, il Crotone fa poker con Rodhen, bravo a scambiare nello stretto con Nalini per poi infilare in diagonale la porta di un Bizzarri non impeccabile. Al 73′ Nalini ci riprova con un pallonetto da centrocampo, approfittando di un errore in disimpegno di Tonucci, ma Bizzarri salva in angolo. A dieci minuti dal fischo finale, prima Kragl, poi Faraoni, provano la conclusione dal limite con la palla che si alza di poco sulla traversa. All’ 86 Cordaz mette i pugni su rasoiata di Chiaretti, che poi, nel terzo dei nove minuti di recupero, ottiene un calcio di rigore che Mazzeo trasforma per il gol della bandiera. Poi, al 98′, lo stesso attaccante si vede respingere la conclusione ravvicinata da Cordaz che poi salva in angolo il destro di Agnelli destinato nel sette.

Potrebbero interessarti:

Venturato, tecnico del Cittadella: “Il pari ci sta, dispiace non aver vinto perché in questa fase contano i tre punti”

Gianpaolo Limardi

Il Foggia Calcio sogna la sua seconda Coppa Italia, oggi la finale contro il Cittadella

Domenico Carella

Ds Foggia: “Contro il Lecce si decide il futuro dei play-off”

La Redazione