4.4 C
Foggia
19 Gennaio 2022
Basket

SERIE D. Poule Promozione. Diamond, bella quanto inutile vittoria (68-64) sul Barletta

Foggia, 13 maggio 2018. Cala il sipario sulla Poule Promozione di Serie D e la Diamond si aggiudica il big match con la Cestistica Barletta (68-64) ma non riesce a vincere il campionato. Fatale per la compagine foggiana il passo falso sul parquet dell’Adria Bari. Il secondo posto rappresenta comunque un ottimo risultato e non è detto che la promozione non arrivi ugualmente, sia pure attraverso i ripescaggi che sono legati all’istituzione in Puglia del Campionato C Gold. Ben presto sapremo come si evolveranno le cose. In ogni caso, si ringraziano lo staff tecnico e tutti i giocatori per l’impegno profuso durante il campionato e per l’ottimo traguardo raggiunto. Ma vanno ringraziati specialmente i ragazzi della Nuova Guardia, tifosi esemplari, corretti e sportivi. Siamo fieri di voi. Sulla gara non c’è molto da dire. La Diamond aveva il difficile compito di provare a ribaltare il -42 mentre il Barletta proprio in virtù del cospicuo vantaggio poteva amministrare al maglio la gara. Così la Diamond ha spinto subito sull’acceleratore e con Zupkauskas, Chiappinelli e Ciccone ha provato la prima fuga (11-5 al 5’) ma Defazio e due schiacciate in solitaria di Smith hanno pareggiato i conti. Zupkauskas in gran spolvero nei primi 10’ (14 punti e una media al tiro complessiva del 50%) e, nel finale Alvisi (non al meglio della condizione) hanno dato vigore allo score dei padroni di casa e consentito di chiudere il primo parziale sul 25-17. Nel secondo periodo ha cominciato meglio il Barletta. In poco di meno di 4’ Amorese (da 3) e Menas, oltre a Rizzi e Smith riducevano il distacco ad un solo punto (29-28) anche perché in casa Diamond si susseguivano errori su errori. Il solo Alvisi riusciva di tanto in tanto a perforare la retina e gli ospiti si portavano addirittura avanti (33-35), grazie allo 0-7 firmato da Rainis, Amorese (dalla lunetta) e da Menas (bomba). Negli ultimi secondi la Diamond, con un colpo di coda si riportava avanti: Ciccone 1 su 2 dalla lunetta e Padalino con una entrata che fruttava 3 punti (37-35). Il risicato vantaggio dopo i primi 20’ praticamente spegnava le già poche speranze di rimonta. Nella terza frazione la Diamond saliva ancora di tono e trascinata dal suo play lituano, Zupkauskas, restituiva il controbreak (7-0). Stavolta le difficoltà nell’andare a segno le mostrava il Barletta e solo la buona vena di Amorese (9 p. nel parziale) evitava guai peggiori. Aliberti e Ciccone non si lasciavano intimidire sotto i tabelloni e consentivano di giocare molti palloni. I due tiri dalla lunetta sul suono della penultima sirena consentivano alla Diamond di chiudere il terzo periodo ancora avanti (55-48). Negli ultimi 10’ il Barletta abbassava i ritmi e badava a contenere le ultime sfuriate del team nero arancione. Aliberti, Alvisi e lo strepitoso Padalino (7 p. nel periodo) mantenevano gli ospiti a debita distanza (62-56). Ma Smith, prima da sotto e subito dopo dalla linea dei 6,75, e quindi Menas in penetrazione, riportavano la loro squadra a -1 (64-63). Nell’ultimo minuto ancora Eugenio Padalino andava a segno e, imitato da Zupkauskas (24 punti e top score del match), fornivano i punti necessari per garantire la vittoria (68-64).
Diamond Foggia – Nuova Cestistica Barletta 68 – 64 (25-17; 37-35; 59-48)
Diamond Foggia: L. Di Tullio n.e.; G. Chiappinelli 6 (1/5 da 3; 1/2 da 2; 1/2 t.l.); D. Zupkauskas 24 (2/6 da 3; 6/11 da 2; 6/10 t.l.); E. Padalino 11 (4/8 da 2; 3/4 t.l. ); G. Aliberti 6 (0/1 da 3; 1/5 da 2; 4/6 t.l.); L. Carchia n.e.; R. Ciccone 5 (0/2 da 3; 2/8 da 2; 1/2 t.l.); A. Ferramosca 2 (0/1 da 3; 1/2 da 2); W. Alvisi 14 (0/4 da 3; 6/12 da 2; 2/4 t.l.). Coach: C. Vigilante.
Nuova Cestistica Barletta: S. Menas 20 (1/5 da 3; 5/14 da 2; 7/13 t.l.); L. Amorese 17 (4/10 da 3; 0/2 da 2; 5/5 t.l.); A. Balducci 2 (0/2 da 3; 1/1 da 2); N. Degni (0/6 da 3; 0/1 da 2); J. Smith 17 (1/3 da 3; 5/9 da 2; 4/6 t.l.); G. Rizzi 2 (1/3 da 2); A. Defazio 4 (1/3 da 2; 2/2 t.l.); D. Rainis 2 (0/3 da 3; 1/1 da 2); D. Caruso; G. De Blasio (0/1 da 3). Coach: G. Degni.
Arbitri: Fabio Matarazzo e Giuseppe Perrone di Taranto.
Note: 5 falli: nessuno. Fallo tecnico Ferramosca (3° q.).
Nella foto di Paolo Giuva, la squadra durante un time out
A cura Area Comunicazione Asd Diamond Basket Foggia

Potrebbero interessarti:

SERIE D. Bella novità all’interno dei quadri dirigenziali del Cus Foggia

La Redazione

SERIE B. Post Season, vince San Severo. Ko casalingo Cerignola

La Redazione

Sabato col Corato inizia il girone di ritorno del Cus Basket

La Redazione