30.9 C
Foggia
30 Giugno 2022
Foggia Calcio

Stroppa: “Sembra tutto facile, ma non lo è stato. Grazie alla società e ai ragazzi perché…”

[dropcap color=”#” bgcolor=”#” sradius=”0″]I[/dropcap]l tecnico del Foggia Calcio Giovanni Stroppa è intervenuto ai microfoni di TuttoMercatoWebRadio nel corso della trasmissione “TMW Radio Night Show”. L’allenatore rossonero ha parlato del campionato vinto e della promozione in Serie B. Queste le sue dichiarazioni: «E’ stato fatto un lavoro incredibile e i numeri lo testimoniano E’ stata una cavalcata esaltante che può sembrare sia stata facile, ma non è così. Partire per lottare per il primo posto ha messo una pressione incredibile, per di più con una squadra costruita per un altro allenatore. Di sicuro questa stagione mi ha dato la possibilità di esprimere certi concetti di gioco che avevo in mente. Già, perché un allenatore se non ha gli uomini non può andare da nessuna parte. Pertanto ringrazio la società per avermi dato una squadra competitiva. Noi abbiamo sviluppato un gioco gradevole ed abbiamo portato a casa un risultato atteso dalla piazza da diciannove anni. E l’affetto della piazza è tangibile». Il rigore di De Vena stampato sul palo, la sconfitta interna col Fondi o quella di Taranto. Tanti i momenti chiave della stagione. Quale quello decisivo per la svolta?: «E’ partito tutto dalla squadra. Sono quelle cose che si percepiscono. Nel periodo più difficile della stagione le prestazioni erano comunque importanti, meritavamo di più in diverse partite ma c’erano stati dei pareggi che ci avevano fatto perdere terreno. Eravamo scivolati a quattro punti dalla prima e questo ha creato del malumore. Forse perché si veniva dalla finale persa con il Pisa. Poi la partita persa con il Fondi ha portato i tifosi a contestare la squadra. Ma dopo quella partita è successo qualcosa. La squadra ha inanellato risultati e prestazioni incredibili. Ha registrato numeri irripetibili. La soddisfazione più grande? Vedere i giocatori eseguire perfettamente quello che hai in testa è impagabile. Adesso mancano due partite alla fine del campionato. Visto che ci sono questi numeri e si possono migliorare, sarebbe un peccato adagiarsi o accontentarsi dei punti che abbiamo. Noi vorremmo vincerle tutte e due. Come fatto fino ad adesso cercheremo di vincere più partite possibili».

Potrebbero interessarti:

Foggia Calcio, Primavera 2: il Foggia di scena in Toscana

La Redazione

NOVELLA 2000 – Alessia Macari e Kragl cercano casa in Puglia. Ecco perché

La Redazione

Cosenza – Foggia: i convocati

La Redazione