31 C
Foggia
9 Agosto 2022
Foggia Calcio

Foggia Calcio, Stroppa: “Vittoria difficile ma meritata”

“Sapevamo sarebbe stata una partita difficile e così è stato, eravamo soprattutto consapevoli che questo campo non ci avrebbe permesso il fraseggio, quindi, dovevamo adattarci a giocate di sicuro diverse rispetto a quelle a cui siamo abituati, nonostante una supremazia territoriale abbiamo tirato in porta in poche occasioni, nella parte finale, in ogni caso, secondo me abbiamo meritato di portare a casa la vittoria. Il rigore? Mi sembrava netto, il gol dalla mia prospettiva non l’ho visto benissimo”. E’ questa l’analisi a caldo di Mister Stroppa al termine del match disputato contro L’Akragas, squadra a cui il tecnico rossonero intende rivolgere un attestato di stima: “Faccio i complimenti alla formazione siciliana per l’atteggiamento e la capacità di tenere il campo, un manto così, pero’, penalizza molto noi, diversamente avremmo avuto di sicuro più fluidità nella manovra”. A margine della gara, poi, Mister Stroppa, senza voler accampare attenuanti rimarca anche le disavventure patite nel viaggio verso Agrigento: “Nel volo da Bari a Palermo ci siamo presi un bello spavento. Per tre volte abbiamo provato ad atterrare e per tre volte  il pilota ha dovuto rinunciare – racconta il tecnico rossonero –. All’ultimo tentativo avevamo quasi toccato terra quando un colpo di vento ci ha fatti tornare in quota, a quel punto il volo è stato dirottato su Catania e sono saltati tutti i nostri piani: niente allenamento di rifinitura, previsto a Palermo, 2 ore di attesa a Catania per aspettare il pullman, e poi 3  ore di viaggio fino ad Agrigento dove siamo arrivati alle 8 di sera. Niente di grave ma certamente una vigilia non proprio tranquilla”. Quando mancano 11 incontri al termine della regular season, per Giovanni Stroppa e’ assolutamente inopportuno trarre bilanci o fare pronostici: “Restano 11 partite da disputare e, se vado a vedere cosa è accaduto nel corso dell’ultimo mese alle nostre dirette concorrenti, dico che potrebbe succedere a chiunque qualche passo falso e perdere terreno, è chiaro invece che noi dobbiamo cercare di vincere sempre, portando a casa punti perché tutte le gare sono difficili.Non abbiamo ancora fatto niente, abbiamo troppe partite davanti da qui alla fine”. Un plauso particolare alla sua squadra, però, non può mancare: “Mi è piaciuto l’atteggiamento dei miei ragazzi che, nonostante le difficoltà, hanno sempre cercato la vittoria. Hanno avuto tenacia, volontà, ci hanno creduto anche dopo che D’Addario ha parato il rigore a Mazzeo, lì potevamo abbatterci ed invece abbiamo continuato a provarci e siamo stati premiati”.

Area Comunicazione Foggia Calcio

Visita: Foggiasport24.com
CLICCA QUI
per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook
CLICCA QUI per scaricare gratis la nostra app Android

Potrebbero interessarti:

È subito medaglia per la Puglia con la sciabolatrice Carafa del C.S. San Severo

La Redazione

Messina, l’ex Ignoffo: “Chiediamo scusa ai tifosi, impossibile fare di peggio”

Domenico Carella

Foggia calcio, ecco Federico Gentile: “Mi auguro di iniziare una favola”. Domani tocca ad Anelli

Gianpaolo Limardi