2.9 C
Foggia
6 Febbraio 2023
Foggia Calcio

Vigilia di Foggia-Casertana, Stroppa: “Partita importantissima, serviranno determinazione e applicazione”

[dropcap color=”#” bgcolor=”#” sradius=”0″]“S[/dropcap]arà una sfida importantissima e molto difficile, servirà determinazione, applicazione!” È uno Stroppa molto carico quello che approccia microfoni e taccuini alla vigilia del confronto di domani sera contro la Casertana.

Compagine che viene così descritta dal tecnico rossonero. “Una squadra difficile da affrontare, che ha buona corsa in mezzo e in avanti. Alterna giocate dal basso a lanci lunghi. Ha prestanza fisica e cattiveria agonistica con attaccanti capaci nella transizione e nelle ripartenze. È una formazione che gioca sia in fase di possesso sia nel rubare palla e ripartire. Sono bravi ad attaccare la linea difensiva, per caratteristiche si applica in difesa e riparte”.

La chiave per imporsi? “Le letture sono fondamentali, occorre fare la scelta giusta. Per me con il Catanzaro è stata un’ottima partita, spesso però abbiamo sbagliato la scelta finale. Vorrei vedere le stesse cose viste anche con il Matera migliorando magari la velocità di palleggio”.

Sulle difficoltà di approccio alla rete avversaria Stroppa ha detto: “La squadra lavora bene in fase di sviluppo e trova le opportunità, cercando anche il tiro da fuori. Non ci mancano le alternative per attaccare la porta. Ci è mancata solo la scelta giusta”. Il torneo si deciderà a primavera ma “(…) io preferisco più essere davanti che inseguire”, ha sottolineato il mister lodigiano, che rispetto ai “mugugni” della piazza ha dichiarato: “Posso dire che giustifico questa insoddisfazione per il fatto che conta solo il primo posto, ma come atteggiamento, capacità di tenere il campo e come gioco sono convinto della squadra. I comportamenti dei giocatori fuori dal campo sono eccellenti”.

Capitolo formazione: scelte obbligate in difesa vista la squalifica di Martinelli e considerato l’infortunio di Empereur (giocheranno Coletti e Loiacono), potrebbe tornare dal primo minuto in campionato Padovan al centro dell’attacco. Agnelli sta bene. Se arrivasse un rigore: “Tirerà Sarno”. Il tecnico della Casertana Tedesco ha parlato di un Foggia che ha peso in Lega, per Stroppa è “un’affermazione che lascia il tempo che trova. Ribadisco però che sinora ci è stato tolto parecchio”.

Infine un occhio al mercato: “È presto per parlarne, ma qualche indicazione la darò”. La sua idea generale sul tema, però, è chiara: “Penso che sia fondamentale da parte di chi c’è e di chi può venire sapere che si fa parte di una rosa di 24 giocatori che non possono essere in forma per otto mesi. È fondamentale avere la mentalità giusta, capire che per tre, quattro partite si può anche non giocare ma poi si può diventare titolari. La differenza negli spogliatoi l’ha sempre fatta chi gioca di meno, che fa crescere l’intensità negli allenamenti. Il segreto di una squadra vincente è quello di avere 23 giocatori mentalmente titolari”.

Potrebbero interessarti:

Marchionni, all. Foggia Calcio: “Salvo solo il risultato”

Domenico Carella

VIDEO – Masi: “Puntiamo sulla foggianità”

Domenico Carella

C’è anche il Foggia Calcio per Deli

La Redazione