19.9 C
Foggia
1 Ottobre 2022
Serie B

Virtus Francavilla, Calabro: “Sono fiducioso, ma entusiasmo non si trasformi in superficialità”

Prima trasferta stagionale per la Virtus Francavilla Calcio, dopo la vittoria in casa contro il Catanzaro ottenuta domenica scorsa. Prima della partenza per Messina, in conferenza stampa ha parlato Antonio Calabro, tecnico dei brindisini. Queste le parole raccolte da TuttoLegaPro.com in conferenza: “Cambio di modulo e inserimento di Finazzi? Non parlo del modulo e della formazione, anche perché gli equilibri in questo campionato sono sottili. Non parlerò di uomini e modulo, anche perché cambio la formazione tre volte al giorno. Infortunati? Ho tutta la rosa a disposizione, tranne De Toma e Alessandro, che sono squalificati”. Anche il Messina potrebbe cambiare modulo, ma al tecnico biancoazzurro non interessa: “Potrebbero cambiare modulo non solo per l’assenza di Milinkovic, ma anche perché Marra predilige un altro tipo di atteggiamento rispetto a quello messo in campo nelle prime due partite. Se cambierò formazione in funzione del Messina? No. Le mie saranno scelte forzate, dovute all’assenza di uomini e alle squalifiche. Questa partita lascia molti dubbi a entrambi gli allenatori”.

Nello spogliatoio c’è entusiasmo, ma Calabro mantiene i piedi per terra: “L’entusiasmo non deve mai diventare superficialità altrimenti diventa deleterio. Ho una squadra composta da ragazzi maturi, che hanno fatto campionati importanti in passato e abbiamo lavorato per mantenere alta la concentrazione”. Andare a giocare a Messina rappresenta per i virtussini una situazione inedita: “Quest’anno sarà tutto nuovo, affrontiamo tutto per la prima volta. Dobbiamo saperci adeguare a tutto, allo stadio, al loro schieramento e alla partita in notturna. Abbiamo un gruppo esperto, sarà bello giocare davanti a tanti spettatori ma non ci faremo intimorire. Il pubblico non va in campo”. Infine un’ultima battuta: “Sapete che partita ci aspetta. Dobbiamo mettere in campo la stessa concentrazione e la stessa determinazione che metterà il Messina, e poi vedremo cosa ne verrà fuori. Sono fiducioso”.

fonte: giuseppe andriani-tuttolegapro

Potrebbero interessarti:

Messina, Grassadonia a rischio: si valutano Sottil e Pergolizzi

La Redazione

ARZANESE. due nomi caldi sulla lista di Serrao

La Redazione

Alessandro: “A Caserta c’è un grande progetto. Vogliamo arrivare in alto”

La Redazione