22.9 C
Foggia
27 Giugno 2022
Dirette Foggia Calcio

Il Foggia supera 3-1 il Pontedera e si regala il Verona in Tim Cup

Per il secondo anno consecutivo il Foggia comincia la stagione infliggendo un 3-1 a una squadra toscana: dopo la Lucchese lo scorso anno, tocca al Pontedera cedere il passo ai rossoneri nel primo turno di Tim Cup. I ragazzi di De Zerbi sfideranno l’Hellas Verona la settimana prossima al “Bentegodi”.

PRIMO TEMPO – Inizia bene la prima partita ufficiale del Foggia 2016/17: rossoneri in vantaggio già al 3’ con uno splendido sinistro a giro di Chiricò a seguito di una palla persa da Daniel Gemignani (bravo Gerbo in pressione). Letizia sfiora il raddoppio all’11’ sugli sviluppi di splendida azione di Chiricò sulla fascia ma il suo tiro termina a lato. Doppia occasione per il Foggia al 24’: Coletti colpisce la traversa su punizione, poi Letizia impegna Citti con una conclusione di destro. Al 35’ arriva la prima opportunità per il Pontedera con una rovesciata di Cais che termina oltre il palo alla sinistra di Guarna. E’ il preludio al pareggio che giunge al 39’: Angelo sbaglia clamorosamente un retropassaggio, Santini è lesto ad approfittarne, si libera in area e batte Guarna.

SECONDO TEMPO – Bella incursione di Angelo in avvio di ripresa, palla dentro e per poco Risaliti non realizza un autogol. Al 7’ Chiricò va giù in area ma per l’arbitro Panarese è tutto regalare (ammonito Agnelli per proteste). La partita si accende al 14’ quando prima Agnelli sfiora il vantaggio (il Pontedera si salva sulla linea), poi gli ospiti rischiano l’1-2 con Cais che conclude alto. Pochi minuti più tardi è Chiricò a fallire il gol con una conclusione-fotocopia di quella dell’1-0, salvo che nella precisione. Il Foggia rallenta ed è Zappa che per poco non porta in vantaggio gli ospiti con un sinistro da fuori area. Rossoneri in vantaggio all’82’ con Viola (subentrato a Riverola) bravissimo a superare Citti dopo un intelligente velo di Arcidiacono. Lo stesso Arcidiacono fallisce il 3-1 che chiuderebbe la partita un minuto più tardi. Tocca allora a Viola decretare la fine del match realizzando con un potente sinistro a 2 minuti dal termine.

FOGGIA – PONTEDERA 3-1 (finale)
MARCATORI – 3′ Chiricò (F), 39′ Santini (P), 82′ Viola (F), 88′ Viola (F)
FOGGIA (4-3-3) – Guarna; Angelo, Martinelli, Coletti, Tito; Agnelli (86′ Quinto), Agazzi, Gerbo; Chiricò, Riverola (69′ Viola), Letizia (78′ Arcidiacono).
A disp.: Tarolli, Lauriola, Loiacono, Sicurella, Quinto, Lodesani, Arcidiacono, Dinielli, Viola.
All. Roberto De Zerbi
PONTEDERA (4-2-3-1) – Citti; Gemignani A., Risaliti (87′ Udok), Vettori, Videtta (46′ Zappa); Gemignani D., Della Latta; Calcagni, Santini, Corsinelli; Cais (77′ Calò).
A disp.: Giacomel, Udok, Bonaventura, Chella, Calò, Zappa, Massa, Barca.
All. Paolo Indiani
ARBITRO – Panarese di Lecce (Di Stefano di Brindisi / Mazzei di Brindisi). Quarto uomo: Natilla di Molfetta.
AMMONITI – 23′ Videtta (P), 27′ Corsinelli (P), 33′ Chiricò (F), 52′ Agnelli (F), 69′ Gerbo (F), 76′ Tito (F)
ESPULSI
ANGOLI – 5-2
RECUPERO – 1′ p.t., 3′ s.t.
NOTE

Potrebbero interessarti:

Gerbo: “Spero di vincere il campionato” – Sarno: “Salernitana? Sono del Foggia”

Domenico Carella

Emergenza Foggia, ne mancano sei e si ferma anche Bollino

Domenico Carella

Il Foggia rinasce con l’Entella (2-1) Stroppa: una vittoria per Sannella

La Redazione