19.9 C
Foggia
1 Ottobre 2022
Foggia Calcio

Assalto al bus, aperta inchiesta. E il Foggia Calcio fa pace con De Zerbi

Un giocatore colpito al rientro della trasferta ad Andria (con sconfitta 3-0). Un gruppo di tifosi è salito sul pullman. Al vaglio le immagini registrate

Il Foggia tenta di ritrovare un po’ di tranquillità dopo il sabato choc che ha registrato l’assalto, sconfitta dall’Andria (3-0), al bus della società al rientro dalla trasferta. La Procura di Foggia ha aperto un’inchiesta sull’aggressione che ha portato anche al ferimento di un giocatore e di quattro poliziotti. «Il pullman della squadra – ha ricostruito la questura – è stato attorniato da circa 200 facinorosi, che hanno anche tentato di salire a bordo del mezzo per cercare un contatto con gli atleti. Di fatto alcuni di questi, forzando l’accesso anteriore del mezzo, hanno guadagnato l’accesso interno e, in prossimità delle prime file, hanno spintonato un calciatore. Il pronto intervento della Polizia, immediatamente giunta sul posto, ha consentito di respingere l’accesso al mezzo da parte dei malintenzionati, garantendo, in sicurezza, il trasporto dello stesso in altra area». Poi il passaggio sulle indagini che saranno supportate dalle immagini delle telecamere di sorveglianza poste nella zona dell’assalto. «Con il coordinamento della locale Procura della Repubblica – conclude la questura in un comunicato – è in corso una serrata attività investigativa volta all’individuazione degli autori dei fatti delittuosi, i quali, oltre che essere destinatari di provvedimento Daspo (Divieto di accesso alle manifestazioni sportive), saranno perseguiti penalmente per l’accaduto».

L’incontro
Sul fronte societario si registra, invece, l’incontro chiarificatore fra il club e l’allenatore De Zerbi. Al faccia a faccia erano presenti i fratelli Sannella, Curci e Leccese, il presidente del club Fares e il direttore generale Tiso. Dopo una discussione animata è tornato il sereno con la fiducia rinnovata al tecnico che non ha gradito soprattutto alcuni riferimenti alla sua permanenza dopo la sconfitta patita al Via del Mare di Lecce.

Tommasi:«Assurdo, subito provvedimenti»
L’Associazione Italiana Calciatori esprime totale solidarietà ai calciatori del Foggia, «vittime di una vile aggressione da parte di un nutrito gruppo di propri tifosi, dopo la sconfitta subita ad Andria». L’Aic, nel condannare duramente il gravissimo episodio, auspica che le autorità competenti chiariscano quanto prima l’accaduto, facendo luce sulle circostanze che hanno coinvolto squadra e staff. «Si tratta di un evento inqualificabile e inaudito – ha commentato il presidente Damiano Tommasi – Bisogna prendere subito provvedimenti. Non si può andare avanti così. Non è questo il modello di calcio che vogliamo affermare in Italia».

fonte: corriere del mezzogiorno

Potrebbero interessarti:

Foggia Calcio – Crotone: info biglietti

La Redazione

Non solo il Foggia Calcio su Rigione

La Redazione

Curiosate sul canale Sportube a voi dedicato…

La Redazione