19.9 C
Foggia
1 Ottobre 2022
Altri Sport

BASKET. L’Udas Cerignola si aggiudica il derby con la Diamond (77-72)

Cerignola, 6 febbraio 2016. Dopo dodici vittorie consecutive, la Diamond viene “stoppata” dall’Udas Cerignola (77-72) al termine di un bel derby combattuto ed emozionante. A mettere in tasca i due punti è la squadra ofantina ma la gara è stata incerta fino a pochi secondi dalla fine e, se a prevalere fosse stata la Diamond, non sarebbe stato uno scandalo. Anzi, dopo i primi due parziali un po’ sottotono, gli uomini di coach Vigilante hanno aumentato i ritmi e sono riusciti a sopravanzare gli udassini ma, proprio nell’ultimo minuto, sono venuti meno. Ed è così arrivata la terza sconfitta stagionale sulla quale ci sarebbe qualcosa da dire ma, come nostro “stile”, non siamo soliti attribuire a “terzi” le proprie disgrazie. Almeno in questo, siamo sicuramente da primi della classe. Per cui vanno fatti i complimenti all’Udas per aver superato l’ex capolista. L’avvio del Cerignola è stato molto positivo. La zona molto “larga” degli ospiti ha consentito ai padroni di casa di cominciare la gara col piede giusto e di infilare canestri sia dalla lunga che dalla media distanza. Le percentuali al tiro del Cerignola sono state a dir poco “impressionanti”. Il primo break importante (7-0) è degli ofantini e le due triple consecutive di Malat scavano il primo solco importante tra le due compagini (15-6 al 6’). Il Foggia si scuote e con Brantley (5 p.) e Cicivè (2 p.) risponde con il contro break in pari misura riportando il risultato quasi in parità (15-13 al 7’). Poi Tredici e Serrazzi colpiscono inesorabilmente ancora dai 6,75 e Foggia riesce a limitare i danni grazie alla tripla di Vigilante ed alla penetrazione di Brantley (27-20). Il secondo quarto del Foggia è sicuramente peggiore del primo. La difesa a zona continua a far danni e anche in fase offensiva la prestazione lascia molto a desiderare. Va anche detto che pure l’Udas scende di tono. La precisione della prima frazione è andata in vacanza anche se gli basta Ulano (8 p.) per incrementare il vantaggio prima della pausa al termine del primo tempo. I soli 12 p. messi a segno dagli ospiti la dicono lunga sulla bontà della prestazione. Cambia la musica al ritorno in campo. All’iniziale “bomba” di Marchetti (45-32) risponde prima Dell’Aquila (5 p.), ancora Marchetti (da due questa volta) e poi il break decisivo del Foggia per acciuffare la parità (47-47 al 6’). Il blackout del Cerignola è interrotto dalla lunetta grazie a Malat. Nel finale le “triple” di Nicola Padalino e di Evans fanno volare la Diamond (52-57). E fanno scendere il gelo sul Pala Di Leo. Quindi, tutto rimane da decidere nell’ultimo quarto. Brantley va subito a segno ma ben presto l’Udas restituisce con gli interessi e l’ennesima “bomba” del cecchino Ulano consente di effettuare, momentaneamente, il controsorpasso (63-61). Si gioca punto a punto e, a -1’54 è avanti ancora la Diamond (70-69). Nel frattempo gli ospiti avevano “regalato” ben quattro azioni d’attacco, consentendo all’Udas di rivitalizzarsi. Fino al suono della sirena finale è poi successo di tutto. L’espulsione del dirigente accompagnatore e un fallo intenzionale fischiato a Dell’Aquila hanno permesso al Cerignola di dimostrare l’infallibilità dalla lunetta e conquistare i due punti. Per la Diamond resta il rammarico di aver interrotto la serie positiva e di non aver saputo mantenere la giusta lucidità nei momenti decisivi del match. Non c’è il tempo di leccarsi le ferite perché mercoledì c’è un altro derby. Al Pala Russo, infatti sarà di scena il Vieste. Occorre rialzarsi e riprendere a correre.

Udas Cerignola – Diamond Foggia 77-72 (27-20; 42-32; 52-57)

Udas Cerignola: D. Cipri (0/1 da 3); G. Serrazzi 6 (1/2 da 3; 1/2 da 2; 1/1 t.l.); M. Marchetti 12 (1/2 da 3; 3/5 da 2; 3/4 t.l.); G. Falcone 11 (0/3 da 3; 3/5 da 2; 5/5 t.l.); N. Triglione; M. Malat 15 (2/4 da 3; 3/7 da 2; 3/3 t.l.); J. Mennuni; G. Tredici 8 (2/4 da 3; 1/3 da 2; J. Voss 14 (0/1 da 3; 4/7 da 2; 6/7 t.l.); A. Ulano 11 (3/4 da 3; 1/1 da 2). Coach L. Marinelli.

Diamond Foggia: L. Vigilante 9 (1/3 da 3; 2/6 da 2; 2/4 t.l.); S. Brantley 18 (2/7 da 3; 5/6 da 2; 2/2 t.l.); A. Padalino 4 (0/3 da 3; 1/2 da 2; 2/2 t.l.); N. Padalino 5 (1/3 da 3; 1/4 da 2); S. Mastromatteo n.e.; V. Vernò n.e.; A. Ferramosca; B. Evans 13 (1/4 da 3; 2/7 da 2; 6/6 t.l.); P. Cicivè 14 (0/1 da 3; 7/13 da 2); M. Dell’Aquila 9 (1/2 da 3; 2/2 da 2; 2/5 t.l.). Coach: C. Vigilante.

Arbitri: Adriano Acella di Corato e Francesco Menelao di Mola di Bari.

Note: 5 falli: Luca Vigilante. Fallo tecnico panchina Foggia (2° q.) ed espulsione del dirigente accompagnatore (4° q.); a quella del Cerignola (3° q.).

I risultati della 6.a giornata di ritorno del Campionato di serie C “Silver”:
New BK 99 Lecce 63 : 71 Cestistica Ostuni
Libertas Altamura 74 : 77 Olimpica Cerignola
Valentino Bk Castellaneta 83 : 89 Juve Trani
Action Now Monopoli 59 : 84 BK A. Manfredonia
Virtus Ruvo di P. 46 : 56 Nuova Pall. Nardò
Udas Cerignola 77 : 72 Diamond Foggia
Invicta Brindisi 59 : 87 Basket Francavilla
BK Fasano – Adria Pall. Bari

La classifica aggiornata alla 6.a giornata di ritorno del Campionato di serie C “Silver”:
№ Team Points
1 Nuova Pall. Nardò 40
2 Diamond Foggia 38
3 Sunshine Vieste 36
4 BK A. Manfredonia 34
5 Udas Cerignola 34
6 Adria Pall. Bari 26
7 Libertas Altamura 24
8 Juve Trani 22
9 Olimpica Cerignola 20
10 Cestistica Ostuni 20
11 Virtus Ruvo di P. 14
12 BK Fasano 14
13 Valentino Bk Castellaneta 14
14 Action Now Monopoli 10
15 Basket Francavilla 10
16 New BK 99 Lecce 6
17 Invicta Brindisi 6

ASD DIAMOND BASET FOGGIA

Potrebbero interessarti:

Focus Donia in Serie A: la prima trasferta

La Redazione

BASKET. Allianz San Severo, contro il Senigallia sono quattordici…

La Redazione

NUOTO. Tutti a Bari dal 17 al 20 luglio per i Campionati Regionali Assoluti

La Redazione