31 C
Foggia
22 Maggio 2022
Foggia Calcio

Juve Stabia, Migliorini: “Col Foggia Calcio si riparte più forte di prima”

Il patron Manniello ha deciso il futuro di Migliorini, intanto si registra la prima partenza

La Juve Stabia ha deciso cosa porre sul piatto della bilancia. I gialloblù non hanno alcuna intenzione di cedere a titolo definitivo Marco Migliorini in questa sessione di mercato, l’obiettivo reale è quello di optare per un prestito con diritto di riscatto in favore del club che deciderà di ingaggiarlo. Al momento solo Avellino e Spezia hanno suonato alla porta del patron Manniello anche se il discorso è solo alle prime battute e potrebbe svilupparsi nelle prossime settimane dato che mister Zavettieri non ha alcuna fretta di privarsi di uno dei propri punti cardine. Stando al profilo Facebook dell’ex Torino, lo stesso difensore è totalmente concentrato sulla trasferta di Foggia come dimostra la frase “Domenica si riparte più forte di prima”. Un pensiero non certo casuale dato che proprio Migliorini è stato uno degli elementi maggiormente contestati dalla tifoseria dopo il pazzesco 5-5 con l’Ischia che pose sul banco degli imputati anche il portiere Polito. Di certo allo Zaccheria sarà schierato al centro della difesa in tandem con Polak, poi si vedrà cosa accadrà la prossima settimana. Fonti ufficiali vorrebbero il bulgaro Atanasov ad un passo dal tesseramento anche se in tal senso è difficile comprendere quando sarà effettivamente arruolabile dato che spesse volte, come dimostrano i casi Polak e Celin, passano giorni prima di ricevere il transfer da federazioni straniere. Ma se l’ipotesi di una diga dell’est solletica la curiosità di molti, a stuzzicarne l’appetito è la voce che vorrebbe la Juve Stabia interessata a Martino Borghese, difensore goleador oggi all’ultimo posto in serie B con il Como.

Si tratta di un centrale dalle caratteristiche anomale, tant’è che spesse volte i propri allenatori lo hanno schierato a partita in corsa anche in avanti per sfruttarne i 198 centimetri di altezza. Zavettieri lo conosce benissimo dai tempi del Bari, anche se non sarà semplice convincere un calciatore inseguito da diversi club cadetti e che, galletti a parte, ha sempre optato per società del centronord. Un altro nome che impazza in città è quello di Maurizio Lanzaro, in uscita dalla Salernitana. Seppur partito un anno fa a malincuore, l’ex Zaragoza divide la tifoseria tra chi è favorevole ad un suo ritorno e chi contrario perché riporta alla mente l’amara retrocessione di due campionati or sono. Ipotesi tante, idee ancor di più per un Logiudice che, dopo aver salutato il portiere Modesti come da noi ampiamente anticipato nelle settimane addietro, spera di poter avere risposte importanti dai rientri degli infortunati prima di affondare ulteriori colpi dopo il tesseramento di Del Sante. Fondamentale sarà anche tastare il polso della tifoseria dato che quello di Foggia rappresenta un impegno particolarmente ostico e difficilmente il successivo match interno con il Melfi, in programma ancora una volta di sabato sera, porterà il pubblico allo stadio. Ed un Menti nuovamente semivuoto potrebbe convincere il patron Manniello ad optare per un gennaio low-cost a dispetto delle attuali buone intenzioni.

fonte: stabiachannel

Potrebbero interessarti:

UFFICIALE. Foggia Calcio, Maza al Pisa

La Redazione

Foggia Calcio – Juve Stabia 4-1

Domenico Carella

Corsa playoff in Lega Pro: le squadre qualificate alla data odierna

La Redazione