2.9 C
Foggia
23 Gennaio 2022
Serie B

Juve Stabia, la società lavora per rinforzare la squadra

Sempre più caldo il nome dell’ex Manuel Giandonato

Manca ormai poco meno di una settimana all’apertura delle liste per le squadre professionistiche, ed in casa Juve Stabia si lavora costantemente per mettere a disposizione del mister Zavettieri nuovi tasselli in grado di spostare gli equilibri, permettendo alla Juve Stabia di rientrare quanto prima in zona play-off.
In entrata il nome più caldo è sicuramente quello del centrocampista scuola Juventus Manuel Giandonato, attualmente in forza al Padova, 11° nel girone A di Lega Pro. Il calciatore, classe 1991, avrebbe voglia di cambiare aria visto l’esiguo minutaggio collezionato finora sia con Parlato che con Pillon. Soltanto 7 spezzoni di gara per lui nella prima parte di questa stagione, per un totale di 230 minuti. Giandonato ha il vantaggio di conoscere già la piazza di Castellammare di Stabia, poiché fu acquistato nel mercato invernale della stagione 2013/14, terminata con la sciagurata retrocessione in Lega Pro.
I lariani vedrebbero di buon occhio una sua cessione, anche perché fin dall’estate hanno messo nel mirino Carlo De Risio, finito alla corte del patron Manniello espressamente richiesto dall’ex mister Salvatore Ciullo che lo aveva avuto alle proprie dipendenze a Martina Franca. Il centrocampista nativo di Vasto ha avuto pochissima fortuna in maglia gialloblù. Partito titolare nella prima gara ufficiale di Coppa Italia Tim contro il Melfi in coppia con Maiorano, è stato subito vittima di problemi fisici che lo hanno tenuto lontano dai campi di gioco fino al match contro la Paganese. Dopo il derby, un affaticamento muscolare lo ha costretto di nuovo ai box fino alla gara interna contro il Catania, in cui è entrato a dare il proprio contributo nei minuti finali di gioco.

Quindi, 272 minuti nelle successive 7 gare per poi sedersi in panchina nell’ultimo match prima della sosta natalizia contro il Monopoli.
Così come in estate, anche il 2016 si aprirà con il consueto tormentone legato al futuro di Marco Migliorini, il pezzo pregiato della retroguardia gialloblù. Perno, insieme a Polak, della difesa è riuscito già ad andare a segno per 2 volte nei derby contro Paganese e Ischia. Le offerte più importanti per il colosso di Peschiera del Garda giungono da due compagini di categoria superiore: Avellino e Spezia. Gli irpini, reduci da ben 5 vittorie consecutive che li hanno rilanciati con forza in chiave play-off, hanno bisogno di nuove pedine per risistemare una retroguardia falcidiata da diversi infortuni nell’ultimo periodo. Il club biancoverde è arrivato ad offrire il terzino sinistro Giron più un conguaglio economico, anche se la contropartita tecnica non soddisfa più di tanto il patron Manniello poiché la zona di competenza del francese è già sufficientemente coperta. Nel frattempo anche lo Spezia, partita con ambizioni importanti ed impelagatasi a metà classifica, ha fatto dei sondaggi per capire se esistono i margini per intavolare una trattativa. Il difensore è in scadenza di contratto con la Juve Stabia, per cui il club di Castellammare pur non avendo alcuna intenzione di svendere il proprio gioiello, potrebbe sedersi ad ascoltare eventuali offerte partendo da una base minima di 600 mila euro.

fonte: stabiachannel

Potrebbero interessarti:

Catania, Pancaro: “Russotto sta bene e può giocare”

La Redazione

Messina, Guilana assicura: “Siamo sulla strada giusta”

La Redazione

Casertana, incendiata auto a un calciatore

La Redazione