26 C
Foggia
17 Giugno 2024
Serie B

Akragas, Savanarola: “Non sono uno Schettino o un Giuda, me ne vado perché non sono sereno”

Dopo la rescissione del contratto con l’Akragas, l’esterno d’attacco Giuseppe Savanarola (classe 1986) ha inteso salutare i suoi ex tifosi con una lunga lettera apparsa sul profilo Facebook del club agrigentino. Tra le righe il giocatore spiega i motivi che lo hanno indotto a lasciare la maglia del Gigante: “Volevo iniziare col dire che Agrigento mi ha dato tanto sia calcisticamente che umanamente, ho tanta stima nei confronti di tutta la città e degli sportivi-tifosi agrigentini. Queste non vogliono essere assolutamente giustificazioni anche perché non le devo, preciso che sono dichiarazioni per far sapere ai tifosi, che in questi anni mi hanno rispettato, come sono andati i fatti! Purtroppo il calcio è anche questo, fatto di scelte..La mia è stata dettata da tante cose che non sto qui ad elencare, posso dire solo che non sono il tipo di persona che prende decisioni affrettate, infatti la mia è stata ponderata a lungo. Non avrei potuto più dare nulla alla squadra in quanto il calcio è anche testa e non solo piedi. Non stavo bene mentalmente, non mi trovavo, non ero sereno con me stesso per tante situazioni! Non sono uno SCHETTINO O UN GIUDA come qualcuno mi ha descritto in questi giorni, vado via solo per questo. Magari starò sbagliando, ma ho reputato più onesto farmi da parte per il rispetto di tutti chiedendo alla società di rescindere il contratto che ci legava, in onore di quello che sono stati per me Agrigento e l’Akragas negli ultimi due anni. Vi ringrazio per tutto, mi avete dato tanto in questi anni splendidi. Spero anche io di aver lasciato un ricordo positivo della mia persona. Sappiate che sarete sempre nel mio cuore. Volevo ringraziare anche la società, con a capo i presidenti e fare un grosso in bocca al lupo alla squadra e allo staff per un proiseguo di campionato positivo”.

fonte: tuttolegapro

Potrebbero interessarti:

Ischia, nel test in famiglia in evidenza Arcamone e Longo

La Redazione

TERAMO: piazza il colpo a centrocampo

La Redazione

Taranto, ecco il nuovo allenatore

La Redazione