26 C
Foggia
16 Giugno 2024
Dilettanti

PROMOZIONE. Apricena: cestinate dalla società le dimissioni di Michele Mimmo

E domenica squadra col coltello fra i denti per il match con l’A.S.D. San Marco

Per tutta la giornata di ieri e nella prima mattinata di oggi si sono rincorse, frenetiche, le voci di dimissioni dalla guida tecnica della Madre Pietra Apricena da parte di mister Michele Mimmo.

L’esperto allenatore di San Marco in Lamis, tra i più ricercati sulla piazza, avrebbe espresso la propria volontà di abdicare da coach dell’Apricena qualche giorno fa, dimissioni che la società avrebbe immediatamente rispedito al mittente, dichiarando ed esprimendo, anzi, totale fiducia nell’operato del tecnico garganico.

La squadra della Città della Pietra attualmente è undicesima in classifica ma ad un passo dalla zona play off, ha collezionato finora quattro vittorie e altrettante sconfitte, tre i pareggi nel corso di questo inizio di stagione, con quattordici reti messe a segno a fronte delle dodici subite.

Si direbbe di un campionato di metà classifica vedendo la graduatoria, ma molti dei pareggi e delle stesse sconfitte potevano non essere tali con un pizzico di determinazione e di fortuna in più, partendo proprio da quella di domenica scorsa a Modugno (Nuova Molfetta) dove la squadra di Mimmo, in vantaggio, si è fatta prima raggiungere e poi sorpassare nel finale. A ciò si aggiungono anche, le arcinote difficoltà logistiche dovute al non poter usufruire ancora del campo-amico di Apricena (è in fase di ultimazione la posa del nuovo manto erboso sintetico) e il dover, di conseguenza, allenarsi continuamente su campi differenti.

E a proposito di calcio giocato, domenica si va in campo per la dodicesima giornata di campionato che metterà di fronte, sempre sul neutro di San Severo, l’Apricena, proprio con l’A.S.D. San Marco, alle prese, in queste ore, con accuse di “poca ospitalità” sbandierate dal Monte Sant’Angelo circa la partita di domenica scorsa disputatasi nel nuovo “Tonino Parisi” di San Marco in Lamis, accuse che la società celeste-granata ha subito rispedito al mittente.

Si preannuncia quindi un ambiente infuocato al “Ricciardelli” con la squadra di “casa” alla ricerca di punti per scalare la classifica e “vendicare” l’affronto subito in Coppa Puglia qualche settimana fa, quando la qualificazione si decise a colpi di carte bollate e ad averla vinta (sulla carta) fu l’A.S.D. San Marco (sùbito e malamente eliminata nel turno successivo) mentre il campo aveva “detto” Apricena in virtù del pareggio per 2 a 2 a San Severo e della vittoria esterna degli uomini di Mimmo a San Marco in Lamis.

Ma questa è storia, anche se c’è chi è pronto a giurare che, nella città del marmo, l’affronto non sia stato del tutto dimenticato, ed è per questo che al suo cospetto, domenica l’A.S.D. San Marco, troverà una squadra ancor più arrabbiata e determinata.

E domenica proprio mister Mimmo toccherà la soglie delle 500 panchine. Vent’anni di carriera e di successi vissuti in Puglia e fuori, che testimoniano, ove ce ne fosse bisogno, quanto Mimmo non abbia da dimostrare niente a nessuno e che lo hanno portato ad essere uno dei migliori e più ricercati allenatori dell’intero panorama calcistico dilettantistico.

Felice LA RICCIA – San Marco in Lamis. Eu

Potrebbero interessarti:

La storia del Manfredonia Calcio nel libro della famiglia Ognissanti

La Redazione

PRIMA CATEGORIA. Real Siti: Lannunziata capitano

La Redazione

SERIE D. San Severo-Pomigliano 1-1: cronaca e tabellino

La Redazione