19 C
Foggia
23 Settembre 2023
Serie B

Akragas, mister Legrottaglie sulla sfida al Catania: “Non sarà decisiva”

Nicola Legrottaglie, mister dell’Akragas, torna oggi sul terreno del Catania, in uno stadio che l’ha visto protagonista per tre stagioni, quando era calciatore ed indossava la maglia rossoblù. Alla vigilia il tecnico ha parlato in conferenza stampa: “Catania farà parte della mia storia di calciatore e di uomo ma sono sereno e tranquillo e sono contento di tornarci – ha dichiarato – “.

Sollecitato sulle penalità inflitte agli etnei, Legrottaglie ha tenuto a dire che: “Mi ha fatto male pensare ad una società che ha sfiorato l’Europa e fatto la storia rossoazzurra, essere stata coinvolta in situazioni poco piacevoli. Stanno pagando per gli errori commessi a va fatto un plauso ai tifosi che non c’entrano nulla. Anzi. Loro stanno sostenendo la loro squadra e non è facile trovare un numero di spettatori così elevato ed appassionato in questa categoria. I tifosi meritano i miei complimenti”.

Sulla partita ha tenuto a sottolinerare che: “Non sarà decisiva per il nostro campionato ma sicuramente sarà utile per valutare la condizione psico-fisica del gruppo. In particolare voglio guardare la prestazione nel suo complesso. Per tenere testa al Catania occorre giocare la gara perfetta e gestire tutti i novanta minuti con un livello di concentrazione molto elevato”.

L’allenatore biancoazzurro non si è sblanciato sulla formazione ma ha ammesso che: “Ho gli uomini contati e domani, con piacere, sarò costrettoa portare dei giocatori che non stanno al meglio dal punto di vista fisico. Savanarola e Almiron partiranno dalla panchina ma farò le mie scelte qualche ora prima della partita che sono certo sarà spettacolare”.

fonte: tuttolegapro

Potrebbero interessarti:

Lega Pro. Tutto in regola per i pagamenti di retribuzioni e contributi di luglio ed agosto… O no?

La Redazione

Melfi, scelto il nuovo direttore sportivo

La Redazione

Casertana, mister Romaniello: “Felice per la fiducia che mi ha dato il club. Non mi condizioneranno i giudizi”

La Redazione