26 C
Foggia
16 Giugno 2024
Foggia Calcio

Messina abbatte i Castelli e raggiunge la vetta

Ancora una vittoria per il Messina (la terza consecutiva) che davanti a una buona cornice di pubblico supera di misura la Lupa Castelli Romani agganciando cosi il primato solitario in classifica. A decidere il match un gol al 4′ della ripresa di Salvemini.

LA CRONACA

La prima occasione è targata Lupa ; i laziali al 5’ ci provano con il centrocampista Icardi che dopo un ottimo slalom sulla trequarti però spara alto. Al 10’ ci prova Volpe, ma calcia di poco a lato. Gli amaranto-celesti giocano a viso aperto contro i pronostici della vigilia e il Messina nei minuti iniziali non riesce a imprimere il suo gioco fino a quando al 24’ Barraco non entra in area dal vertice destro e viene steso facendo gridare al rigore l’intero Stadio peloritano, ma per l’arbitro Nicoletti è tutto regolare. Il match si accende e al 38’ il difensore Martinelli prova un gran tiro da fuori area che piega le mani di Gobbo. Dopo soli 5’ è Parisi a mettere in difficoltà l’estremo della Castelli Romani con un sinistro che brucia letteralmente i guanti del portiere avversario che respinge con non poche difficoltà. Ancora giallorossi al 40’ quando De Vito si invola sulla sinistra salta un avversario, ma sbaglia la mira a tu per tu con l’estremo degli ospiti.

Si va all’intervallo con le squadre sullo 0-0 e con il Messina voglioso di entrare con il piglio giusto e di mettere uno zampino sul primo posto.

Nella ripresa dopo appena 4’, i biancoscudati sono determinatissimi e dopo un palo del bomber Cocuzza, Salvemini è lesto a ribadire in rete per la gioia dei supporter giallorossi. Il “San Filippo” è una bolgia. Al 16’ per gli amaranto-celeste ci prova in rovesciata Scardina mettendo in apprensione Berardi che in qualche difficolta riesce però a bloccare il risultato. Poi la squadra di casa amministra tranquillamente il vantaggio è non corre piu pericoli.

IL TABELLINO

Messina: Berardi, Palumbo, De Vito, Bramati (79′ Fornito), Martinelli, Parisi, Zanini (77′ Giorgione), Baccolo, Cocuzza (64′ Gustavo), Barraco, Salvemini. A disp. Addario, Russo, Biondo, Barilaro, Frabotta, Fornito, Fusca, Burzigotti, Longo. All. Di Napoli.
Lupa Castelli Romani: Gobbo, Rosato, De Gol, Icardi (67′ Ricamato), Petta, Aquaro (81′ Roberti), Mancini, Strasser, Scardina, Volpe, Morbidelli (61′ Mastropietro). A disp. Tassi, Mazzei, Carta, Proietti, Ferrari, Crescenzo. All. Galluzzo.
Arbitro: Giovanni Nicoletti di Catanzaro. Assistenti: Aristide Rabocchi di Roma2 e Valerio Vecchi di Lamezia Terme.
Marcatori: 49′ Salvemini (Me)
Ammoniti: Icardi (Lu), De Gol (Lu), Bramati (Me)
Angoli: 6-3
Note: Serata fresca, terreno in buone condizioni. Circa 6.000 spettatori (di cui 1.570 abbonati).
Recupero: 1′ pt, 3′ st.

fonte: acrmessina

Potrebbero interessarti:

Balde, attaccante Foggia Calcio: “Un gol che mi dà la carica per continuare su questa strada”

Domenico Carella

Foggia Calcio, Di Corcia: “Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto”

La Redazione

Duhamel e Kragl, che sberle! E il Foggia Calcio batte in rimonta il Palermo

Domenico Carella