24.9 C
Foggia
27 Giugno 2022
Foggia Calcio

Cosenza, Roselli: “Il Foggia gioca bene. Sfruttiamo i loro difetti”

“Quando una squadra ha una sua fisionomia non c’è gioco avversario che tenga”. Giorgio Roselli risponde alle domande dei giornalisti sul prossimo confronto con il Foggia, qualcuno cita la Juventus e le altre squadre capaci di non modificare il proprio atteggiamento in funzione del gioco avversario, ma per giungere a questi risultati: “servono tanti mesi di lavoro – dice il tecnico – io cerco di facilitare il compito dei miei calciatori sempre. Non è detto che giocheremo a cinque contro tre attaccanti. L’abbiamo fatto con la Salernitana, a Lecce e Benevento perché sono le squadre più forti”. L’unico dubbio in settimana ha riguardato la disponibilità di Tortolano, l’acciacco è ormai superato: “Tortolano è al cento per cento, non c’è Carrieri, siamo in 18”. La sfida con il Foggia è stata anticipata da alcune dichiarazioni di tesserati rossoneri che hanno ricordato episodi risalenti alla gara d’andata, Roselli parla, come al solito, con equilibrio e saggezza: “Ci sono stati problemi? (in panchina sedeva Roberto Cappellacci) Sono avvelenati? Mi auguro che la mia squadra sia tranquilla, perché non dobbiamo perdere l’attenzione, chi è nervoso e non ha pazienza in genere perde. Non bisogna reagire alle provocazioni. Di certo vengono dalla sconfitta immeritata di Barletta. Sarà una partita che loro cercheranno di mettere in discesa dall’inizio. Sono contento dei nostri passi avanti, ho visto il Foggia e non c’è una squadra che giochi meglio. Dobbiamo essere bravi a non farli giocare bene. Tutti i tipi di i gioco hanno vantaggi e svantaggi. Metterli in difficoltà utilizzando i loro difetti è il nostro obbiettivo”.

Il Cosenza di Roselli fin qui ha fatto benissimo, gli si ricorda che però manca ancora un successo esterno: “Fuori casa non è che si fosse fatto molto meglio prima del mio arrivo. In casa abbiamo fatto il massimo e ci piacerebbe sfatare il tabù, ma questa non è certo la partita più indicata per dire andiamo a vincere. Il nostro compito è fare meglio nelle tre fasi, se fai tutto bene vinci. Il reparto che funziona meglio? E’ una linea condivisa, sono sincero, i calciatori fanno tutto meglio. Sbagliano di meno e stanno assimilando il gioco che voglio”. Si passa alle domande sui singoli e confermando la possibilità che Corsi sia in campo ancora dal primo minuto Roselli aggiunge qualcosa: “I giocatori sono tutti sotto la mia attenzione, c’è bisogno di continuità, ma tutti sono presi in considerazione… Questo deve essere il messaggio; tutti i giocatori sono partecipi. Per il tipo di caratteristiche i giochi sono chiari, ci sono delle coppie, quelli che hanno giocato di più sono avvantaggiati sono contento che arrivino coppa e turno infrasettimanale. Stare fuori dà fastidio a me e a loro. Di sicuro giocheranno tre calciatori offensivi”.

fonte: ilcosenza

Potrebbero interessarti:

Calcio Foggia, mister Corda: “Avevamo fiducia nella giustizia sportiva. E’ la vittoria di tutti”

La Redazione

Ripresa ad Amendola, parla Bollino

La Redazione

TMW – Calcio Foggia, Cittadino: “Sono dispiaciuto ma rimango soddisfatto di quello che ho fatto”

La Redazione