10 C
Foggia
19 Gennaio 2022
Serie B

Casertana, Rajcic: “Ho Benevento nel cuore, ma voglio vincere. Per la promozione…”

Due stagioni con una maglia non sono tante, ma per Ivan Rajcic quelle vissute in giallorosso sono indelebili. Non tanto per i risultati conquistati sul campo, considerato che il Benevento non è mai riuscito a conquistare un posto nei play off. Ciò che invece è rimasto nel cuore del centrocampista croato è il rapporto con tutti i protagonisti di quegli anni e anche con la città che gli ha dimostrato una grande vicinanza nel periodo successivo alla squalifica per calcioscommesse risalente alla scorsa annata. Subito dopo la promozione nella Lega Pro unica, la Casertana gli ha strizzato l’occhio invitandolo ad allenarsi in attesa dell’effettiva “redenzione”. Ora è un perno del centrocampo rossoblu ed è pronto a tornare al Vigorito da avversario, anche se questo termine sarà considerato solo nei novanta minuti: “In questi giorni sto vivendo delle emozioni positive. Benevento è stata la mia casa per due anni. In giallorosso ho dato tutto me stesso e sono riuscito a farmi volere bene. Durante l’anno di squalifica ho sentito la vicinanza di tutti e questo mi ha fatto molto piacere”. I ricordi, però, vanno momentaneamente accantonati. C’è un derby da disputare e Rajcic ne è consapevole: “Mi aspetto una bella partita, molto tirata e viva. Si affrontano due squadre importanti che sono partite molto bene in campionato. Il Benevento è la capolista e di conseguenza parte favorito. Noi proveremo a dire la nostra come sempre. E’ ancora troppo presto per stilare bilanci o altro, ma vincere aiuta a vincere e a Caserta si è creato il giusto entusiasmo. In un campionato del genere tutto è possibile, anche se ci sono squadre molto più attrezzate di noi e questo aspetto dovrà farci scendere in campo ogni domenica al massimo delle nostre potenzialità”. Il centrocampista croato loda le scelte attuate dalla società giallorossa: “Ha fatto bene a riconfermare Brini. Il mister ha avuto nel mercato i calciatori che ha chiesto ed è riuscito a dare la sua mentalità alla squadra che lo rispecchia pienamente. Ci crede sempre, è tosta da affrontare. E’ l’unica compagine imbattuta in Italia e questo è tutto dire. Tutto ciò aiuta anche ai tifosi che non hanno mai fatto mancare il loro sostegno. Il beneventano ha fame di vittorie ed è sempre pronto a far sentire il proprio incitamento sia in casa che fuori. Per vincere non bisognerà fare altro che continuare su questa strada. Con chi mi sto sentendo? Ogni tanto mi contatta Marotta. E’ un grande uomo e un ottimo calciatore. Mi è venuto a trovare anche a Milano nell’anno della squalifica. Questo gradito gesto non lo dimenticherò mai”. Per Rajcic è ancora presto per effettuare discorsi relativi alla lotta primato, ma riconosce una squadra che potrebbe dare fastidio sia al Benevento che alla Casertana per la B: “In avanti c’è un bel gruppone. Dove c’è qualità subito si riconoscono le compagini che possono far bene. Tra quelle che ho affrontato è il Lecce che mi ha fatto un’ottima impressione. E’ una corazzata che, ne sono certo, sarà protagonista fino alla fine per la lotta alla promozione diretta” riporta OttoPagine Benevento.

fonte: tuttolegapro

Potrebbero interessarti:

Martina, Incocciati dopo l’esonero: “Non c’era serenità”

La Redazione

Castel Rigone, esonerato Di Loreto

La Redazione

Cosenza, ecco l’obiettivo per la linea mediana

La Redazione