16.9 C
Foggia
19 Maggio 2024
Foggia Calcio

Foggia, secondo test stagionale in Calabria per verificare lo stato di salute della squadra

Il ds Di Bari attende una risposta per Baraye e Iemmello per completare l’organico tra centrocampo e attacco

Secondo test precampionato, oggi, per il Foggia, dopo il 6-0 ai dilettanti del San Giovanni in Fiore. Nel pomeriggio, capitan Agnelli e compagni affronteranno, al campo comunale “Valentino Mazzola”, la Stella Azzurra, formazione calabrese di Seconda Categoria.Sugli spalti dell’impianto di San Giovanni in Fiore (Cosenza) è annunciata una buona presenza di tifosi rossoneri. Non dovrebbe prendere parte all’amichevole, in via precauzionale, Cavallaro, che nei giorni scorsi ha subito una lieve distorsione alla caviglia sinistra. Non ci sarà neanche il difensore della Berretti Calabrise, rientrato a casa dopo l’arrivo in ritiro del centrale Altobelli (’95), giunto dal Pescara in prestito (con premio di valorizzazione). Per i tecnici De Zerbi e Brescia una nuova occasione per verificare lo stato di forma della squadra e provare il 4-3-3, su cui i rossoneri stanno lavorando da un paio di settimane. Intanto, il d.s. Di Bari è al lavoro per concludere altre trattative, così da puntellare l’organico e dare la possibilità ai due allenatori di avere, il prima possibile, un paio di opzioni per ruolo.
“Le priorità – sottolinea il d.s. – al momento sono una mezz’ala e una punta centrale. Attendo una risposta, a giorni, per il centrocampista senegalese Baraye e l’attaccante Iemmello. Sono convinto che entrambi farebbero un ottimo campionato con noi. Cerchiamo una punta piuttosto giovane ma con una buona esperienza in B o C1, che oltre a far gol sappia dialogare con i compagni, attaccare la profondità e creare spazi per gli esterni. Insomma, non un centravanti statico”.
Classe ’92, Pietro Iemmello è di proprietà dello Spezia e nella scorsa stagione ha militato in B con il Novara (4 presenze e un gol) e in Prima Divisione con la Pro Vercelli (13 presenze e un gol). Se non dovesse arrivare Iemmello, il Foggia potrebbe virare sull’ex Aversa Luca Orlando (’90) o su Aiman Napoli (’89) del Pisa, che ha militato in B con il Modena e il Crotone. Per la prima linea piace anche l’esterno ex Aprilia e Reggiana Vincenzo Ferrara (’93), mentre è stata accantonata l’idea di riportare in rossonero il brasiliano Daniel Ferreira. Considerato che Richella è sul mercato e che potrebbe essere ceduto anche Leonetti, per il reparto avanzato servono almeno un paio di innesti oltre all’acquisto del fantasista spagnolo Maza, che dovrebbe a breve firmare un biennale con opzione per il terzo anno (si attende l’ok del procuratore spagnolo del talento ex Reggina e “cantera” del Barcellona). In lista d’uscita anche Micale, Savarise, Grea, Curcio e Forte. Non partirà, invece, almeno per ora, D’Angelo, che si è operato al ginocchio destro e dovrà stare ai box per diversi mesi. In entrata, per completare la difesa, si cerca un centrale esperto, che potrebbe essere l’ex Grosseto, Reggina e Brescia Gianluca Freddi (’87) o l’ex Pro Patria e Manfredonia Devis Nossa (’85), in uscita dall’Entella.

fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno

Potrebbero interessarti:

Foggia Calcio, concorrenza per un attaccante del Trapani

La Redazione

GIUDICE SPORTIVO. Ancora mano pesante per il Foggia Calcio

Domenico Carella

Foggia Calcio, Comunicato Stampa

La Redazione