24.9 C
Foggia
9 Agosto 2022
Dirette Foggia Calcio

Il Foggia batte il Martina con Iemello-gol

[clear-line]

Gol e spettacolo accompagnano il Foggia nel suo esordio in campionato contro il Martina. Finisce 3-2 al termine di una gara combattuta, caratterizzata da azioni offensive pregevoli e da ttanti piccoli errori in fase di costruzione. La vittoria è il miglior viatico per approcciare alla nuova lega pro (soprattutto alla luc dell’iniziale -1 in classifica), categoria dalla quale i rossoneri mancavano dal maggio del 2012. Di quella squadra, l’unico superstite è il centrale Gigliotti, in campo a sorpresa dopo l’arrivo del transfer.

PRIMO TEMPO – Il Foggia si aspettava un avversario remissivo e chiuso in difesa. Il Martina, invece, organizza una sorpresa e decide di giocare a viso aperto la partita. Le emozioni fioccano nei primi quarantacinque minuti di gioco, anche però, a causa dei numerosi palloni persi a centrocampo dal Foggia. Errori di palleggio e leggerezze che hanno innescato più di una volta gli uomini di Ciullo. Ma andiamo per ordine analizzando i momenti salienti della gara. Pronti, via e Bleve, portiere del Martina, è già costretto a intervenire per mettere in angolo una punizione velenosa di Cavallaro, sulla quale Iemmello si presenta in ritardo per la deviazione vincente. Gli ospiti rispondono al 6′ con un incontenibile Arcidiacono, abile a saltare due avversari sulla corsia di sinistra e a pescare Carretta in area di rigore. Il tiro dell’attaccante risulta però alto e innocuo per Naricso. Il vantaggio rossonero arriva al quarto d’ora grazie a uno spunto di D’Allocco (preferito a Bollino), lesto a rubare palla a un avversario per servire di ‘trivela’ la punta Iemmello, il cui colpo di testa è bello e letale per Bleve. Lo Zaccheria applaude e spera di aver trovato un degno sostituto di Giglio. Ma guai a dar vinto il Martina. Al 20′ De Giorgi calcia con forza la palla dal basso verso l’alto e coglie la base della traversa. Dall’altra parte del campo il Foggia insiste e raddoppia. Corre il 26′ quando Cavallaro entra in area da sinistra e serve sul piatto sinistro di Agnelli un pallone da scaricare in porta. Il capitano ci mette tutta la sua forza e non sbaglia per il parziale 2-0. Un parziale che durerà meno di 60′. Sul capovolgimento di fronte, infatti, Pellecchia accorcia le distanze con un tap-in da distanza ravvicinata su incursione dalla sinistra del solito Arcidiacono. Nel finale di frazione la gara rallenta i ritmi e si registrano solo un cross pericoloso di Cavallaro, leggermente alto per la testa di Iemmello e un tiro dal limite di Gerbo parato senza affanno da Bleve.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre subito con il botto. Due minuti di gioco e Bencivenga crossa al centro per Iemmello. Bleve si supera sul tap in ravvicinato dell’attaccante e su quelli successivi di Cavallaro e Agnelli. Poi, da terra, lo stesso Cavallaro mette tutti d’accordo trafiggendo imparabilmente il portiere. La partita sembra chiusa ma il Foggia la riapre. Al 62′ Loiacono atterra Montalto e l’arbitro ravvisa gli estremi per il rigore. Lo stesso attaccante s’incarica della battuta e supera con un colpo sotto il portiere Narciso. La partita diventa nervosa e ricca di falli. Le palle gol latitano. Per tovare qualcosa degna di essere annotata sui taccuini bisogna attendere l’83’, quando Montalto su punizione sfiora l’incrocio dei pali. Il Foggia risponde un giro di lancette più tardi con Iemmello, lesto a girarsi in un fazzoletto di terra ma la traiettoria del sinistro è troppo chiusa e la sfera esce a lato. La gara si chiude così, con la prima vittoria in Lega Pro unica e i rossoneri a festeggiare sotto le curve.

FOGGIA – Narciso, Bencivenga, Agostinone, Agnelli, Loiacono, Gigliotti, Gerbo (72′ Sainz – Maza), Quinto, Iemmello (88′ Leonetti), Cavallaro (83′ Bollino), D’Allocco
A disp.: Tarolli, Curcio, Grea, Bollino, Leonetti
All.: Brescia – De Zerbi
MARTINA – Bleve, De Giorgi, Tomi (88′ Kalombo), Diop (72′ Guadalupi), Samnick, Patti, Arcidiacono, De Risio, Montalto, Pellecchia (59′ Caruso), Carretta.
A disp.: Modesti, Caso, De Lucia, Ciampa.
All.: Salvatore Ciullo
ARBITRO – Pasquale Boggi di Salerno (Oliviero di Ercolano – Napolitano di Napoli)
MARCATORI – 16′ Iemmello (F), 26′ Agnelli (F), 27′ Pellecchia (M), 48′ Cavallaro (F), 64′ Montalto (rig. M)
AMMONITI – 33′ Tomi (M), 48′ Dipo (M), 51′ Carretta (M), 62′ Loiacono (F), 70′ Iemmello (F), 70′ Montalto (M), 74′ De Giorgi (M), 89′ Bollino (F)
ESPULSI
ANGOLI – 3-4
RECUPERO – 1’pt/3’st
NOTE – Gran caldo, terreno di gioco in buone condizioni. 2.000 spettatori circa.

Potrebbero interessarti:

SPORTITALIA – Crotone, smentita del ds Ursino per Gerbo del Foggia Calcio

La Redazione

Tim Cup 2018/2019: le gare del primo turno eliminatorio

La Redazione

Albano Carrisi: “Lecce-Foggia Calcio? Vinca il migliore”

La Redazione