30.9 C
Foggia
2 Luglio 2022
Foggia Calcio

Lega Pro, ecco le squadre che presentano domanda. Tante le incognite…

E’ scaduto alle ore 19 di ieri il termine per depositare le richieste di iscrizione al prossimo campionato di Serie C, il primo dopo la riforma con un format che prevede tre gironi da venti squadre e l’abolizione della Seconda Divisione. Tutte le 59 squadre aventi diritto hanno presentato la domanda, ma non per tutte si apriranno le porte dell’iscrizione, perchè in alcuni casi mancano requisiti economici (fideiussione in primis) e infrastrutturali.

Fideiussione che manca nella pratica di Pro Patria e Mantova, due compagini che in questi giorni stanno vivendo un passaggio di società. Non c’è la garanzia da 600 mila euro neppure per l’Ischia e per il Grosseto: gli isolani risultano tra le compagini maggiormente a rischio, mentre per i maremmani il problema è l’imminente uscita di scena di Piero Camilli. Situazione drammatica anche per il Padova, dove debiti e pendenze mettono a rischio l’iscrizione. In ansia anche la Reggina che nei prossimi giorni dovrà sanare una domanda ancora incompleta.

Problema impianti per tre compagini: il Melfi, la Casertana ed il Savoia. I lucani non hanno una capienza sufficiente per la terza serie, la Casertana ha indicato il “Menti” di Castellammare come impianto secondario. Il “Giraud” di Savoia, infine, non ha un impianto di sorveglianza a norma e così la squadra potrebbe giocare le gare casalinghe al “Torre” di Pagani.

L’ufficializzazione delle squadre ammesse avverrà l’11 luglio ed entro il 15 le società escluse potranno presentare ricorso. Chi non ha presentato oggi regolare dicumentazione rischia la penalizzazione. Il 18 luglio è previsto il Consiglio Federale che ufficializzerà il numero di squadre iscritte. Da quel giorno si inizierà a ragionare sulla composizione dei gironi, con la suddivisione delle 60 squadre nei tre raggruppamenti. L’ufficialità dei gironi si avrà nella prima settimana di agosto.

Queste le 51 squadre che – al momento – non hanno criticità conclamate nella domanda di iscrizione:

AlbinoLeffe, Alessandria, Ancona, Ascoli, Barletta, Bassano Virtus, Benevento, Carrarese, Catanzaro, Como, Cosenza, Cremonese, Feralpi Salò, Forli, Foggia, Giana Erminio, Gubbio, Juve Stabia, L’Aquila, Lecce, Lucchese, Lumezzane, Lupa Roma, Mantova , Matera, Messina, Monza, Novara, Paganese, Pavia, Pisa, Pistoiese, Pontedera, Pordenone, Prato, Pro Piacenza, Real Vicenza , Reggiana, Renate, Salernitana, San Marino , Santarcangelo, Savona, Spal, SudTirol, Teramo, Tuttocuoio, Venezia, Viareggio, Vicenza, Vigor Lamezia.

Tra le possibili ripescate, oltre a quelle che sono in graduatoria dalla Serie D, ci sono le retrocesse dalla Seconda Divisione. Il Delta Porto Tolle, ad esempio, potrà giocare a Rovigo risolvendo la grana-stadio. Sperano anche Arzanese, Aversa e Torres. Questa la classifica delle possibili ripescate dalla D: 1) Correggese, 2) Akragas, 3) Pomigliano, 4) Borgosesia, 5) Arezzo, 6) Pontisola, 7) Foligno, 8) Sacilese, 9) San Cesareo, 10) Taranto.

fonte: tuttolegapro

Potrebbero interessarti:

La Rassegna Stampa. Il Foggia non cede ad Aprilia. Un buon pari nella ripartenza

La Redazione

TMW – Il Foggia Calcio pensa ad un ex Pro Vercelli per la panchina

La Redazione

Le pagelle…dell’Ascoli di Guido Cavaliere

La Redazione