12.1 C
Foggia
20 Aprile 2024
Foggia Calcio

Lettera aperta: Landella risponde

Spettabile Consiglio di Amministrazione,
la mia risposta è tutto per Foggia e tutto per il Foggia.
Su questo non devono e non potranno mai esserci equivoci di sorta.
Spiegata chiaramente quale è la mia prospettiva evidenzio i seguenti punti, affinché
io non sia scambiato come uno dei tanti c.d. “Cuochi” (candidati) che sventolano
ricette che per dieci anni non hanno mai utilizzato servendo su piatto dei foggiani
l’amara pietanza del disfattismo.
Da circa sette anni l’Amministrazione uscente ha posto toppe e rattoppi allo Stadio
Pino Zaccheria, assicurando allo stato attuale 3650 posti.
I novant’anni di storia della nostra amatissima squadra non meritano tutto questo.
I cittadini, gli sportivi e la squadra….. non meritano questo.
Le strutture sportive sono per lo più fatiscenti; non c’è un censimento serio dei
compendi disponibili e non c’è mai stata negli ultimi dieci anni la volontà di
individuare lo sport come fondamentale della formazione delle presenti e future
generazioni.
Personalmente, non me lo posso permettere come foggiano, come candidato
sindaco e come inguaribile tifoso della squadra cittadina.
Ciò che posso promettere è che ora che avete chiesto la mia interlocuzione farò
tutti gli sforzi sottesi a raggiungere due obiettivi.
Il primo è quello di garantire attraverso un incontro, anche nell’immediato, con il
Prefetto, le Forze dell’Ordine e con Voi che lo stadio possa aumentare la sua
capienza, magari adottando un sistema di concessione della struttura dietro
compimento di opere di adattamento con un’Autorità di Controllo e verifica.
Il secondo è quello di reperire luoghi ove, attraverso il sicuro impegno
dell’Amministrazione, della Vostra compagine e di chiunque tenga al Foggia, si
possa edificare e/o ristrutturare un tempio per i giovani calciatori e per
l’allenamento della prima squadra.
Per Foggia e per il Foggia: TUTTO!
Con stima.
Franco Landella

Potrebbero interessarti:

Foggia Calcio, Narciso squalificato per tre turni. Mano pesante del giudice sportivo

La Redazione

Foggia Calcio, ripartire dal derby imparando dagli errori

Domenico Carella

Riverola: “Felice per il gol, era tempo di sbloccarmi”

Ruggiero Alborea