30.9 C
Foggia
30 Giugno 2022
Serie B

Ghirelli: “Task force con il governo. Non abbiamo sbagliato con i Playoff…”

I colleghi di Leccezionale hanno intervistato telefonicamente il Direttore Generale della Lega Pro, Francesco Ghirelli per fare il punto della situazione sul campionato, a poche ore dalle dichiarazioni del presidente Mario Macalli che in modo molto onesto pare abbia ammesso un errore da parte della Lega nel formulare il regolamento dei play-off. Il presidente infatti ha posto l’accento sugli eventuali calci di rigore in caso di parità tra la seconda e la nona classificata al termine della regular season, ammettendo l’anomalia che non permetterebbe di adottare un metodo meritocratico per questo tribolato finale di stagione.

Direttore, il presidente Macalli ha dichiarato che il regolamento dei play-off è stato formulato male, la seconda classificata, ad esempio, è penalizzata dai calci di rigore alla fine dei tempi regolamentari in caso di pareggio, lei cosa pensa in merito?

“Io credo lui volesse dire che c’è un elemento di difficoltà in più per chi nella stagione ha guadagnato più punti sul campo. Non voleva dire sbagliato. Noi ci siamo attenuti al regolamento e all’art. 49 delle NOIF che determina nel caso di parità, tra due squadre in un confronto diretto, le modalità di risoluzione della sfida. È chiaro che lui voleva dire che tra il secondo e il nono c’è un dato distante dalla realtà e il passaggio del turno della nona ai danni della seconda non rifletterebbe il dato sportivo evidenziato dal campionato. Ripeto, però, che non potevamo fare altrimenti, abbiamo soltanto seguito la regola”.

Il campionato volge al termine, secondo lei, nonostante le polemiche e le indagini in corso, il bilancio è positivo?

“Partiamo dal termine ‘indagini’; ci tengo a precisare una volta per tutte che, in tempo reale, di fronte ad una dichiarazione anomala di un tesserato, in automatico da parte nostra avviene il trasferimento alla Procura federale per una verifica; ognuno deve rispondere di quello che dice, questa è la regola che permette a tutti di stare più tranquilli sul regolare svolgimento dei campionati. Adesso, in modo sereno, bisogna aspettare l’esito di queste indagini di cui non conosco i tempi. Comunque è stato un campionato bellissimo, il Lecce ha fatto una rimonta incredibile, il bilancio è più che positivo. Il Lecce si gioca la promozione perché è una grande squadra. I giochi sono ancora aperti a tutti i risultati: il Perugia incontra la Salernitana che non può perdere, il Frosinone accoglie L’Aquila che in trasferta ha costruito il suo fortino, quindi sarà una gara difficile ed avvincente. L’ultima giornata ci farà assistere a Perugia contro Frosinone in una gara che potrebbe determinare le sorti del campionato che ripeto è ancora aperto a tutto ed è stato bellissimo ed avvincente”.

Task force con il governo, può dirci le novità che saranno introdotte già con i play-off?

“Dovremmo applicare in anticipo le norme del prossimo campionato. Sarà un banco di prova per quello che l’anno prossimo sarà la normalità e cioè: sarà possibile vendere i biglietti on line il giorno stesso della partita e per i possessori di fidelity card sarà possibile anche in trasferta acquistare il biglietto nel giorno stesso della gara; poi ci sarà ‘invita due amici allo stadio’ che permetterà a chi è in possesso della fidelity di acquistare due biglietti per gli amici che non hanno la card. Come le dissi in una precedente intervista stiamo cercando piano piano di riportare la gente allo stadio, perché il calcio è uno spettacolo, è uno sport e deve essere vissuto come tale”.

Ci spiega meglio cosa accadrà con lo streaming l’anno prossimo?

“La Lega Pro aprirà un canale telematico con il quale produrrà e distribuirà, in streaming, tutte le 1200 gare tra campionato e Coppa Italia, e l’accessibilità sarà completamente gratuita. Abbiamo fatto questa scelta per promuovere il calcio tra i giovani, consegnando loro un evento sugli strumenti che usano di più come tablet, portatili e telefoni di ultima generazione; questo per fargli appassionare alla squadra della loro città, per catturare in modo più semplice la loro attenzione con gli strumenti che usano di più durante il giorno. Il nostro intento è sempre quello di riportare negli stadi i ragazzi, per un calcio pulito”.

fonte:leccezionale

Potrebbero interessarti:

Lega Pro, collaborazione con Do it Yourself e SisalPay

La Redazione

Cambio di data ed orario per Cosenza-Savoia

Domenico Carella

Due nuovi volti in casa Monopoli

La Redazione