12.1 C
Foggia
20 Aprile 2024
Serie B

Teramo, Vivarini: “La possibilità di giocarsi fino alla fine il primo posto è una motivazione forte”

Mister Vincenzo Vivarini, soddisfatto del suo Teramo visto a Caserta, non nasconde però le insidie della partita con il Sorrento: “Il finale di campionato non è agevole – dice il tecnico biancorosso dalle colonne del sito ufficiale teramocalcio.net – e non può dirsi facile quello che ci aspetta. Anche se non di alta classifica, le squadre che dobbiamo affrontare nel periodo più prossimo si stanno giocando il campionato. Sono partite proibitive sotto l’aspetto ambientale e per la posta in palio. Dobbiamo avere la stessa rabbia agonistica e la stessa determinazione delle squadre che andremo ad incontrare. Abbiamo il vantaggio di aver fatto punti prima di questa fase delicata. Il campionato è particolare per cui vedremo partite di grande intensità agonistica. La possibilità di giocarsi fino alla fine il primo posto è una motivazione forte. Se riusciremo a centrare l’obiettivo daremmo lustro alla città, ai tifosi, allo staff, ai giocatori e alla società”. Quanto alla situazione della rosa Vivarini evidenzia: “Sassano non è ancora guarito, mentre Fiore è squalificato. Per il resto la situazione è abbastanza buona ad eccezione di qualcuno che è in ritardo di condizione, come Pacini e Ligorio reduci da infortuni”. Sull’avversario invece sottolinea: “Il Sorrento è squadra abbastanza in forma. Nelle ultime tre partire, ne ha vinte due e una l’ha pareggiata. Simonelli ha dato la svolta che ci voleva e una quadratura (col modulo 4-4-2) ben organizzata. Dobbiamo essere accorti e bravi a muoverci in fase di sviluppo per cercare di aprire spazi. Il Sorrento è molto attento sulla linea difensiva e molto organizzato su quella di centrocampo. Non sono da sottovalutare le ripartenze con giocatori anche molto bravi ad attuarle”. In chiusura non manca un pensiero per il pari con la Casertana: “Quanto alla partita di domenica scorsa, siamo stati costretti a giocare sulla linea difensiva e di centrocampo. Non è stata la nostra solita partita propositiva. Merito della Casertana che ha imposto il suo giuoco, ma altrettanto merito va anche ai nostri giocatori che hanno creato la barriera difensiva impenetrabile”.

fonte: tuttolegapro

Potrebbero interessarti:

Tuttocuoio, DG Costa: “Vittoria importantissima. Se avessimo perso si sarebbero aperte le porte della retrocessione”

La Redazione

Tommasi (AIC): “Non c’è partita senza avversario”. Contro la violenza ecco un nuovo gesto simbolico

La Redazione

Vigor Lamezia, il punto sull’iscrizione: documentazione pronta, ma lo stadio…

La Redazione