13.9 C
Foggia
1 Febbraio 2023
Blog Domenicalmente

Ferreira stende il Foggia, non basta Cavallaro

Notturna stadio Zaccheria

Un grande Messina sbanca lo Zaccheria con il risultato di 2-1 e rovina la festa dei tifosi in un inconsueto San Valentino di calcio. A decidere il match è stata la super prestazione di Costa Ferreira, autore di una doppietta, ma il vantaggio lampo è stato del Foggia. Il gol è un pezzo di bravura di Cavallaro, lanciato in contropiede da una verticalizzazione di Leonetti. Salta D’Aiello, poi Guerriera e si presenta tutto solo davanti a Longomarsini, freddandolo sul primo palo. Al 22′ il tiro di Costa Ferreira si infrange sul palo. Ma dopo quattro minuti si riscatta e pareggia con un sinistro dal limite che accarezza la parte bassa della traversa. Al 36′ Leonetti sbuca magicamente tra i centrali del Messina ma calcia debolmente sull’uscita del portiere.

Nella ripresa il Foggia può raddoppiare. All’11’st Loiacono prova due volte la conclusione ma prima trova i guanti del portiere, poi sbaglia clamorosamente il tap in vincente. Al 32′ Agnelli impegna il portiere alla deviazione in angolo. Poi a cinque dal termine la doccia fredda: cross dalla sinistra di Squillace per il piattone di Costa Ferreira, appostato come un falco sul secondo palo. Per i rossoneri si tratta della quarta sconfitta stagionale.

FOGGIA – Narciso, Colombaretti (41’st Curcio), Sciannamè, Agnelli, Loiacono, D’Angelo, Venitucci, Quinto, Leonetti (24’st Kyeremateng), Cavallaro (34’st Grea), Agostinone.
A disp.: Micale, Savarise, Forte, Sicurella.
All.: Pasquale Padalino

MESSINA – Lagomarsini, Guerriera, Silvestri, Bucolo, D’Aiello, Pepe, Bernardo (34’st Pagliaroli), Maiorano, Corona, Costa Ferreira (41’st Franco), Squillace.
A disp.: Iuliano, Ignoffo, Cucinotta, Quintoni, Buongiorno.
All.: Gianluca Grassadonia

ARBITRO – Andrea Tardino di Milano (Defina di Cesena – Croce di Fermo)
MARCATORI – 9′ Cavallaro (F), 26′ e 40’st Costa Ferreira (M)
AMMONITI – 12′ Silvestri (M), 12′ Agnelli (F), 24′ Pepe (M), 12’st Cavallaro (F), 12’st Guerriera (M), 19st Squillante (M)
ESPULSI
ANGOLI – 2-4
RECUPERO
NOTE

Potrebbero interessarti:

Pirazzini: “Foggia Calcio, bravo Stroppa e questa società può…”

Domenico Carella

Foggia Calcio, bisogna cercare di non rompere quel giocattolo e ripartire

La Redazione

Foggia Calcio contro la Reggina dell’apostata Karel, che ha rinnegato il suo sangue per votarsi al 3-5-2

Gianpaolo Limardi