23.9 C
Foggia
17 Agosto 2022
Blog Domenicalmente Foggia Calcio

La strigliata di Padalino e il Gavorrano che deve far paura

PadalinoSi, forse ha ragione Padalino, così come ha ragione il capitano Gianni Pirazzini, espressosi in settimana sulle pagine del suo blog su questo sito. Loro sono stati gli unici a denunciare i fisiologici (e possibili) cali di attenzione dell’ambiente, adagiato sui sei risultati utili consecutivi della squadra e per niente intimorito dal nome di un avversario poco altisonante ma carico di voglia e rabbia agonistica.

Capita così che la viglia del match, complice la presentazione del brasiliano Curcio (’93), verta su temi distanti dalla stretta attualità, come quello della valorizzazione degli under. Una strada abbandonata a inizio stagione  allo scopo di mantenere la categoria attraverso l’esperienza dei calciatori. «Siamo sicuri che Padalino saprà valorizzare al meglio i nostri giovani, come Leonetti, Curcio e Savarise», ha spiegato il dg Masi. «Lo farà non appena ce ne sarà la possibilità e una certa tranquillità in classifica», ha specificato il dt Materazzi.

La replica di Padalino bada molto al concreto. «L’obiettivo di quest’anno è mantenere la categoria, con o senza l’utilizzo dei giovani. Chi è tesserato per il Foggia è in grado di far parte del nostro gruppo e pertanto dovrà farsi trovare pronto quando verrà chiamato in causa. Se hanno 18,19 o 27 anni non fa molta differenza. E’ normale che ci sono delle priorità e in questo momento la nostra è il campionato. Non abbiamo le basi per improntare un progetto sui giovani. Servono strutture adeguate e una rete di osservatori che in giro per l’Italia possano creare un prodotto che può tornare utile nei prossimi anni.

In questo momento non usufruiamo di queste strutture, quindi non è un problema di oggi. Di sicuro è un progetto che dovrà necessariamente essere intrapreso, perché il futuro è questo. Per adesso inseriremo i giovani qualora ce ne fosse le esigenze e qualora fossero pronti a questo tipo di campionato». Il tecnico non si fida del Gavorrano e ammonisce l’ambiente per lanciare un messaggio chiaro e tondo ai suoi ragazzi: «La gara sembra già vinta sentendo alcune chiacchiere in giro per la città. Non è così, non dobbiamo fare l’errore di essere presuntuosi. Anzi, dobbiamo approcciare il match nel modo più giusto».

METEO – Cielo velato e temperatura gradevole allo Zaccheria, dove ci saranno quasi 24°C. Si farà sentire molto l’azione del vento che soffierà da Sud-Ovest fino a 31 Km/h. La temperatura percepita si abbasserà fino ai 20°C.

FOGGIA – Padalino perde Pambianchi (squalificato e infortunato) e prepara il rilancio di Sciannamè con i gradi di titolare. D’Angelo dovrebbe mantenere il suo posto al centro del terzetto difensivo in luogo di Filosa, provato in settimana nell’undici titolare. Difficile, però, che il tecnico decida di cambiare 2/3 della difesa, ma il dubbio comunque c’è. Questa la probabile formazione anti – Gavorrano: Narciso; Loiacono, D’Angelo, Sciannamè; Agostinone, Quinto, Agnelli, D’Allocco; Venitucci, Giglio. Cavallaro.

BALLOTTAGGI
D’Angelo 55% – Filosa 45%

Potrebbero interessarti:

Curiosità. L’ultima vittoria della Reggina a Castellammare è firmata Oronzo Pugliese

La Redazione

Allenamenti: il programma settimanale

La Redazione

Casertana, Tedesco: “Foggia calcio costruito per vincere”

La Redazione