19.9 C
Foggia
1 Ottobre 2022
Serie B

POGGIBONSI: Pianigiani in vista di Teramo, “Lasciamoci alle spalle le polemiche passate”

Domenica prossima sul terreno di gioco dello Stefano Lotti i giallorossi di mister Tosi ospiteranno il Teramo e la gara non può far altro che riportare alla mente la data del 12 maggio 2013 quando il Poggibonsi fu beffato proprio dalla compagine teramana che conquistò l’ultima posizione valida per l’accesso ai playoff di Seconda Divisione.  A distanza di quattro mesi le due formazioni incrociamo nuovamente i loro destini nella terza giornata del campionato 2013/14.

Ho voluto parlare con la stampa – esordisce in sala stampa il Patron giallorosso Antonello Pianigiani in vista di questa gara perchè ho sentito, da parte di alcuni nostri tifosi, un forte sentimento di rivalsa nei confronti del Teramo per quanto successo alla fine dello scorso campionato. Ecco, io sono qui per stemperare gli animi ed invitare tutti i nostri tifosi e la città di Poggibonsi a tifare per il Poggibonsi lasciando stare gli sfottò verso la società del Teramo Calcio. Quanto accaduto a maggio e tutte le nostre azioni intraprese presso la Procura Federale, sono cose ormai chiuse perchè adesso è un altro campionato e solo sul campo, senza sotterfugi, vincerà il migliore. Ripeto – prosegue Pianigiani – invito i nostri sostenitori a lasciarsi alle spalle le polemiche dei mesi scorsi ed a venire al Lotti a tifare per i Leoni: perchè domenica sia una bella giornata di calcio e speriamo anche di sole visto che la nostra squadra sui terreni veloci sa esprimere un ottimo calcio. Chi vincerà? Noi sicuramente!“.

Presidente, vi siete sentiti con il Presidente del Teramo Campitelli? Con Campitelli ci siamo incontrati pochi giorni fa in Lega e lui mi ha assicurato che riguardo ai fatti avvenuti lo scorso 12 maggio la sua società non c’entra nulla e che anche lui pensa che a livello di norme sia stata una vergogna non contemplare casi del genere e cioè che in caso di sosta prolungata di gare determinanti come quelle dei playoff, entrambe le partite avrebbero dovuto stopparsi e poi riprendere insieme. Anche al Chieti del Presidente Bellia è successa una cosa del genere qualche anno fa con una gara infinita tra Prato e Carpi e che alla fine costò l’esclusione dai playoff per i neroverdi: insomma queste norme devono assolutamente essere riviste per non far ritrovare le società in certe situazioni. Comunque in questi giorni telefonerò a Campitelli e se potrà essere presente a Poggibonsi lo inviterò in campo per una bella stretta di mano davanti al nostro pubblico prima del fischio di inizio del match”.

Soddisfatto di questo inizio di campionato da parte della truppa giallorossa?Per ora si sono giocate solo due gare, ma ho visto un bel Poggibonsi sia in casa contro la Casertana che domenica con l’Arzanese in trasferta. Abbiamo una squadra giovane, la più giovane di tutta la Seconda Divisione ed i giovani che abbiamo sono davvero dei giovani Leoni: lottano su tutti i palloni, sono determinati ad emergere e giocano anche un bel calcio, molto piacevole da vedere. Siamo partiti con il piede giusto, sappiamo che arriveranno anche momenti difficili ma li affronteremo con la giusta serenità. Avremo sempre i piedi per terra“.

La squadra è a posto così o c’è possibilità di nuovi arrivi?Quando andrà via Cicali, che spero trovi presto una sistemazione sia per lui, che così andrà a giocare, che per noi a livello di società, avremo del denaro a disposizione per rafforzare la squadra, ma per il momento siamo a posto così. Garaffoni? Noi la nostra proposta l’avevamo fatta, ma non se l’è sentita di accettarla ed ha firmato con il Santarcangelo: auguri a lui ed alla formazione romagnola guidata dal nostro ex mister Fabio Fraschetti“.

A proposito di tecnici: il suo rapporto con mister Tosi.E’ una persona sanguigna che certo non le manda a dire: ha un buon rapporto con tutti ed è ossessionato dalla ricerca della perfezione. In panchina si agita molto, non sta mai fermo e parla sempre sia con chi è in campo e sia con chi è in panchina. Il Mister si aspettava qualcosa in più dal calciomercato? A parte che anche lui sa che abbiamo già un po’ sforato il nostro budget, ma secondo me si riferiva al mercato del martedì a Poggibonsi dal quale probabilmente si aspettava qualcosa in più a livello di bancarelle…che dire, siamo due sanguigni…“.

FONTE: USPOGGIBONSI

Potrebbero interessarti:

D’Eboli, Paganese: “Quali acquisti? Aspettiamo Girardi e Malcore”

La Redazione

Casertana, squadra in ritiro punitivo

La Redazione

Umberto Serrao: “Giocare ad Arzano? Tanti proclami inutili, spero…”

La Redazione