37.3 C
Foggia
18 Luglio 2024
Serie B

AVERSA: sfatata una maledizione

Tanti sono stati i personaggi della terza giornata di Seconda Divisione, ma l’allenatore dell’Aversa Normanna Nello Di Costanzo merita una menzione speciale, giacché i granata hanno colto il primo successo in campionato, anche rotondo, sul Castel Rigone. E soprattutto prima di ieri l’Aversa Normanna non aveva mai vinto una partita ufficiale nel 2013. Ci voleva il laureato di Acerra in panchina per permettere alla squadra aversana di vincere la prima gara dell’anno. Nulla da togliere a Fabiano, che aveva iniziato la stagione dal ritiro ed è stato esonerato presto, però Di Costanzo ha forse motivato a dovere la squadra granata. D’altronde il mister è specialista in subentri: a Castellammare ricordano Di Costanzo perché nel 2004-2005 prese il posto di Raffaele alla guida della Juve Stabia dopo il precampionato e alla vigilia della prima giornata: fece 71 punti che valsero il ripescaggio in C1. Altra impresa riportata da Di Costanzo riguarda la stagione 2005-2006: preso in corsa il Venezia ultimo in classifica, lo portò addirittura al primo posto con conseguente promozione in C1. E in più nel 2002 vinse il campionato di Serie D alla guida della matricola Gladiator. Di Costanzo comunque è piaciuto per la sua versatilità: benché amante del 4-4-2, ha schierato la sua prima Aversa con un 3-5-2 a baricentro alto. Il risultato gli ha dato ragione.

Altro uomo copertina dell’Aversa è l’attaccante Luca Orlando, che non ha sprecato un’opportunità per battere la difesa umbra: nel 4-1 finale per i granata tre gol sono suoi, e non era mai riuscito al calciatore ex Paganese di segnare una tripletta. Ci ha visto probabilmente giusto il consulente di mercato Luigi Molino a portarlo in granata: Molino stesso detiene il record di 4 gol in C2 in una sola partita, tutti segnati sul campo del Tricase nel 2000-2001 (Tricase–Foggia 2-4), e Orlando è quasi riuscito a eguagliarlo. Forse l’Aversa è risorta dal coma.

fonte: tuttolegapro

Potrebbero interessarti:

Chieti, tesseramento-bis per Piccinni

La Redazione

Lecce, carica Braglia: “I nostri tifosi? Ci hanno sempre sostenuto”

La Redazione

Matera, pres Columella: “Dalla politica dichiarazioni contraddittorie sugli impianti sportivi”

La Redazione