37.3 C
Foggia
18 Luglio 2024
Serie B

SORRENTO: buona la prima. Fiore, “Qui una chance importante”

Prima gara stagionale del nuovo Sorrento di Luca Chiappino e vittoria in scioltezza nell’amichevole disputata a Serino contro l’Euro New York Football Association. Due a zero il risultato finale per i rossoneri grazie alle reti di Roberto Esposito nel primo tempo e del giovane Miceli nella ripresa. Il trainer costiero ha sperimentato un 4-3-3 utilizzando diversi giocatori in prova in questi giorni, tra i quali gli esterni di sinistra Marco Caldore e Fabrizio Intelisano (classe ’93 ex Noto), il centrale difensivo classe ’93 Francesco Fiore, il centrocampista classe ’93 Manuel Lettieri (ex Nocerina), l’esterno destro classe ’93 Davide Cavallaro (ex Cosenza) e l’esterno offensivo classe ’92 Gianmarco Mascolo (ex Arzanese). A riposo Canotto, Beati, Musetti ed Ambrosio. Tra i nuovi esordio per Ciro Danucci, Rocco Benci, Alessio Lalli e Matteo Chinellato. Ottime le prove, in special modo, di due gioiellini del vivaio rossonero: Massimiliano De Angelis, piazzato nella ripresa come attaccante esterno ed autore dell’assist per il gol del raddoppio, e di Gianluca Vigorito, utilizzato come terzino destro. In palla anche Alessio e Roberto Esposito. Ci sarà ancora da lavorare in attesa di implementare la rosa a disposizione di Chiappino e aspettando il primo match ufficiale della stagione, in Coppa Italia domenica 25 contro Ischia o Cosenza. Tanti i nomi sul taccuino del ds Marcello Pitino. E diversi gli atleti che saranno valutati dallo staff tecnico nei giorni a seguire. Tra questi, come detto, Francesco Fiore, possente difensore centrale cresciuto nella Puteolana 1909 e poi passato al Torino. Per lui la chance di riscattarsi in rossonero, nonostante non manchi qualche richiesta da alcuni club di Lega Pro. “Il Sorrento mi sta dando un’opportunità importante che spero di sfruttare fino in fondo – dice il difensore puteolano a TMW -. Qui ho trovato tanti ragazzi umili e disponibili e questo è un fattore che ho apprezzato tanto. C’è voglia di fare gruppo. Mi sono allenato da solo in queste settimane e ora sono al 50%. Posso dare di più. Ma siamo all’inizio, in genere mi ci vuole qualche settimana per entrare al top. Ma sono fiducioso. Io nasco come mediano, poi a Torino sono stato spostato al centro della difesa. Ho fatto tutta la trafila nelle giovanili e col trainer della Primavera, Comi, giocavo sempre. Sono pronto a dare il massimo, non vedo l’ora di riscattarmi. E mi auguro che il Sorrento possa darmi fiducia”.

fonte: tuttomercatoweb

Potrebbero interessarti:

Messina, Ignoffo: “In casa ci mancano punti e pubblico. Ecco chi mi ha sorpreso…”

La Redazione

Aggressione Matera, obbligo di dimora a quattro tifosi

La Redazione

Tuttocuoio, Salzano firma con un club di B

La Redazione