16 C
Foggia
18 Aprile 2024
Foggia Calcio

Pelusi: “Tutta la città voleva la Lega Pro”

pelusi

Il presidente tifoso ce l´ha fatta. Davide Pelusi è riuscito, grazie agli sforzi congiunti dei soci, a riportare il Foggia in Lega Pro. Il ripescaggio, impensabile fino a pochi giorni fa, è diventato realtà.

All´inizio nessuno credeva in un vostro approdo in Lega Pro…

“E´ stata una conquista graduale, per nulla semplice e scontata. Abbiamo sofferto fino all´ultimo ma questo ci ha regalato una gioia maggiore, guardando il risultato positivo. Il fatto che numerosi team abbiano rinunciato al ripescaggio la dice lunga sui problemi economici odierni. Questo ritorno in Lega Pro, per il Foggia, è la testimonianza di una città che ha saputo organizzarsi a tutti i livelli, da quello istituzionale a quello del tifo, per conquistare un unico obiettivo”.

Perché questo ripescaggio in Seconda Divisione proprio nell´annata con più retrocessioni?

“Noi dobbiamo guardare sempre al bicchiere mezzo pieno. Se c´è il 50% di possibilità di retrocedere vuol dire che ci sarà un 50% di chances di farcela. Crediamo che sia più stimolante combattere in Seconda Divisione piuttosto che provare a vincere la Serie D. Non stiamo nascondendo le difficoltà che un campionato professionistico comporta, ma la Lega Pro era il nostro obiettivo e tanto valeva arrivarci subito”.

Che tipo di campionato sarà il vostro? Seguirete l´età media?

“Abbiamo solo 12 mesi di vita e dobbiamo ancora lavorare duro. Al momento c´è un gap da colmare nei confronti delle squadre che avevano già la sicurezza di essere in Lega Pro. Il nostro primo pensiero è quello di essere tra le prime per approdare alla Lega Pro unica. Il tempo per allestire una squadra giovane che ci permetta di puntare alla promozione non so se ci sarà. In caso punteremo sull´esperienza e non seguiremo le indicazioni sull´età media”.

Quali squadre vede favorite?

“Quei team che militano in Lega Pro da più tempo. In campo non scende la storia ma ci vanno i giocatori. I club più acclimatati con la categoria, per questo, sono un passo avanti. Tra le favorite metto anche quelle squadre promosse come lschia e Messina che già l´anno scorso avevano una buona squadra per la Seconda Divisione e che si sono ulteriormente rinforzate. Senza dimenticare Cosenza e Casertana, sicure protagoniste”.

Da molte parti vi è stato richiesto un ritorno allo storico stemma con i Satanelli. Vi muoverete anche per questo?

“Al momento questa per noi è una questione secondaria, pensiamo prima agli aspetti pragmatici. Abbiamo già un nostro logo, realizzato da un team di esperti, che è rimasto in occasione della trasformazione da associazione a SRL, obbligatoria per l´iscrizione alla Lega Pro”.

fonte: tuttolegapro

Potrebbero interessarti:

Il pronostico di Di Costanzo su Foggia – Salernitana

La Redazione

Foggia Calcio, parla solo Corda: “Brutta partita, colpa mia. Ma l’arbitro…”

Domenico Carella

LABTV.NET – Billong non convince il Foggia Calcio

La Redazione