15.5 C
Foggia
3 Febbraio 2023
Foggia Calcio

Ripescaggio del Foggia, un conto aperto

pelusiLa corsa alla Lega Pro tra fidejussioni e collette.

FOGGIA – Doveva essere il giorno del dentro o fuori, invece si è trattata dell´ennesima giornata interlocutoria. Il Foggia ha ancora bisogno di tempo per racimolare la somma necessaria per ottenere il ripescaggio in Lega Pro. L´unico dato certo è che toccherà ai soci mettere mano al portafoglio per superare lo scoglio della fidejussione. Entro le ore 19 di lunedì 29 luglio serviranno 836.000 euro, così costituiti: due fidejussioni bancarie a prima richiesta (da 300 mila e 400 mila euro), 100 mila a fondo perduto e 36 mila per gli adempimenti reliativi all´iscrizione. Il gruppo della famiglia Lo Campo e quello rappresentato dal consigliere Massaro, anime del club rossonero, avrebbero approntato due fidejussioni da 300.000, rispettivamente presso un istituto di credito cittadino e presso i Lloyds britannici, anche se, viste le incognite su quest´ultima, si potrebbe virare su una banca locale. Ma i conti non tornano ancora.

Altri 100.000 avrebbero dovuto confluire sul conto corrente del comitato Mission Lega Pro, provenienti dai contributi di tifosi (la maggioranza) e dalle aziende e piccoli imprenditori locali. La cifre raccolte, però, sarebbero ancora insufficienti e si attesterebbero attorno ai 70.000. Inoltre, mancherebbero ancora all´appello 136.000 euro cash, richiesti dalla Lega come contributo a fondo perduto e per l´iscrizione. A quattro giorni dal gong la società rossonera si trova ancora a inseguire un´opportunità di crescita fondamentale per la prosecuzione del percorso calcistico intrapreso un anno fa, all´indomani dell´iscrizione in serie D.

Fonte: domenico carella – Corriere del Mezzogiorno

Potrebbero interessarti:

TCP – Un attaccante del Foggia Calcio verso Cosenza?

La Redazione

Foggia Calcio, tra un mese il terzo grado

La Redazione

Foggia calcio, Galano: “È un’annata storta ma sta a noi cambiarla. Siamo noi a dover fare qualche cosa in più”

Gianpaolo Limardi