36.7 C
Foggia
15 Luglio 2024
Serie B

BISCEGLIE: in difesa arriva Tundo

Bisceglie 1Il Bisceglie annuncia di aver chiuso per il giovane difensore Alberto Turno (’93). Il giocatore, che ha già indossato la maglia di un’altra squadra pugliese (il Martina Franca), ha già raggiunto la squadra nel ritiro umbro dove ritroverà Bitetto. Ecco la scheda del giocatore riportata sul sito ufficiale del Bisceglie:

ALBERTO TUNDO, terzino di fascia sinistra classe 1993, nonostante la sua giovanissima età, appena 20 anni, ha alle sue spalle un bagaglio d´esperienza davvero importante.
Il suo esordio nel calcio che conta avviene ad appena 17 anni (stagione 2010/2011) quando con la maglia del Brindisi esordisce in seconda divisione collezionando nove presenze. Di proprietà del Siena, l´anno successivo passa al Martina dove avviene la sua esplosione nel campionato di serie D con il neo tecnico nerazzurro Francesco Bitetto. Trentatre´ le presenze totali accumulate e una rete realizzata fecero di Tundo uno dei pezzi pregiati della formazione della valle d´Itria.

Nella passata stagione ritornato a Siena, passa nel mercato estivo in comproprietà all´ambizioso Aprilia (seconda divisione), formazione con la quale scenderà in campo in undici occasioni prima di ritornare in prestito nel mercato di Gennaio al Martina Franca dove contribuisce, con 10 presenze, alla salvezza dei biancoazzurri.
Nonostante le numerose richieste, la società nerazzurra è riuscita con un operazione insistita e concreta, ad anticipare tutti e ad assicurarsi un atleta che, vista la sua maturità calcistica, non è da definire un under. Fondamentale per la scelta del giocatore l´ottimo rapporto con il tecnico Francesco Bitetto, considerato dal ragazzo l´artefice della sua consacrazione.

fonte: notiziariocalcio

Potrebbero interessarti:

Juve Stabia, Cancellotti: “Non ci vogliamo fermare. Il gol lo dedico alla mia Claudia”

La Redazione

Sorrento, il 4-4-2 di Simonelli per agguantare la salvezza

La Redazione

Fondi, Pochesci: “Importante partire bene ma dobbiamo ancora fare molto”

La Redazione